In una Notte degli Oscar all'insegna dell'uguaglianza e dell'accettazione della diversità, a segnare la Storia è anche Daniela Vega, star del film cileno "Una donna fantastica" e prima persona apertamente transgender a salire sul palco come presentatrice nelle 90 edizioni degli Academy Awards. Non era mai successo prima d'ora. Oltre a calcare il palcoscenico per ricevere l'Oscar come miglior film straniero insieme al resto del cast di "Una donna fantastica", la Vega ha infatti introdotto la performance del cantante Sufjan Stevens, il cui brano "Mystery of Love" (dalla colonna sonora di "Chiamami col tuo nome" del nostro Luca Guadagnino) era nella cinquina delle migliori canzoni originali. "Grazie mille per questo momento", ha commentato Daniela Vega, sapendo di aver segnato un'epoca.

Chi è Daniela Vega

Attrice e cantante lirica cilena, Daniela Vega è nata nel 1989 e ha debuttato a teatro nel 2011  con ‘La mujer Mariposa' , testo incentrato proprio sulla sua esperienza di transizione. Ha continuato a recitare su palcoscenico mentre la sua filmografia per ora si limita a due titoli. Dopo l'esordio nel 2014 con "La Visita" di Mauricio López Fernández, ha raggiunto la popolarità mondiale proprio con "Una donna fantastica" di Sebastian Lelio, presentato per la prima volta a Berlino, dove ha vinto l'Orso d'argento per la sceneggiatura e il premio della giuria ecumenica.

Una donna fantastica premiato come film straniero

Premiato come miglior film in lingua straniera, "Una donna fantastica" racconta la storia di Marina (la stessa Vega), una donna transgender travolta da un grave lutto: il compagno Orlando, suo grande amore, muore all'improvviso. Da quel momento, Marina si trova ad affrontare non solo il dolore per la sua perdita, ma anche i pregiudizi di chi non accetta la sua natura trans. Qui l'elenco completo dei vincitori degli Oscar 2018.