Il regista palestinese Sameh Zoabi  porta nelle nostre sale “Tutti pazzi a Tel Aviv”, divertente commedia presentata allo scorso Festival di Venezia nella categoria Orizzonti, che racconta la storia di Salam (Kais Nashif), un 30enne palestinese che lavora come aiuto sceneggiatore di una soap opera molto famosa che si gira a Ramallah, 20km a nord di Gerusalemme. Per andare a lavoro, ogni giorno Salam attraversa un posto di blocco israeliano e arriva a stringere amicizia col comandante Assi, la cui moglie è una fan accanita della soap. Assi convincerà Salam a farsi assumere come consulente dello sceneggiato per vantarsi con la moglie. Ne succederanno di tutti i colori.

Zoabi ha scritto la sceneggiatura a quattro mani con Dan Kleinman ed è stato molto abile a scherzare sul conflitto israelo-palestinese attraverso questa commedia satirica che evita di calcare la mano per evitare qualsiasi tipo di fraintendimento o mancanza di rispetto verso questioni ben più serie. La soap opera serve al regista per parlare anche di politica e delle storia del suo Paese, naturalmente in maniera molto umoristica. La direzione della fotografia è di Laurent Brunet mentre il montaggio è stato curato da Catherine Schwartz. Le musiche, invece, sono state composte da André Dziezuk. “Tutti pazzi a Tel Aviv” sarà nei nostri cinema a partire dal prossimo 9 maggio.

La trama

Salam è un affascinante 30enne palestinese che vive a Gerusalemme e fa l'assistente ai dialoghi per una seguitissima soap opera, intitolata “Tel Aviv brucia”, prodotta a Ramallah. Ogni giorno, per raggiugere gli studi televisivi, Salam deve passare attraverso un posto di blocco israeliano. Qui incontra il comandante incaricato del posto di blocco, Assi, la cui moglie è una fedelissima fan della soap opera. Per impressionare la moglie, Assi si fa coinvolgere nella stesura della storia della soap ambientata a a Tel Aviv nel 1967.

Il cast

Prima di “Tutti pazzi a Tel Aviv”, Kais Nashif (Salam) ha girato pellicole come “Happiness Wrapped in a Blanket”(2014), “Nessuna verità”(2008) e “Nativity”(2006). Il resto del cast è formato da: Lubna Azabal (Tala), Yaniv Biton (Assi), Nadim Sawalha (Bassam), Maisa Abd Elhadi (Mariam), Salim Dau (Atef), Yousef Joe Sweid (Yehuda), Amer Hlehel (Nabil), Ashraf Farah (Marwan) e Laetitia Eido (Maisa).

Le curiosità sul film che dovete sapere

1. Il protagonista Kais Nashif ha vinto il Premio come Miglior attore al Festival di Venezia – Sezione Orizzonti.

2. La pellicola ha vinto anche il Grand Prix de la Critique al Festival Intentional de la Comédie di Liège (Belgio 2018)

3. Il titolo originale del film è “Tel Aviv on Fire”, lo stesso titolo della soap opera di cui si parla nella pellicola.