16 Maggio 2012
10:13

Festival di Cannes 2012, pronti via!

La 65esima edizione del Festival di Cannes parte con tanto orgoglio per Nanni Moretti, presidente di giuria, e con la speranza di veder trionfare il nostro “Reality” di Matteo Garrone.
Marilyn

Pronti, partenza, via. Parte la 65esima edizione del Festival di Cannes, cominciano le passerelle e la festa più importante per il cinema in Europa. L'Italia è protagonista anche quest'anno con Nanni Moretti a presiedere la giuria e con l'unico film italiano in gara, Reality di Matteo Garrone. Ma saranno comunque tanti i film italiani che verranno proiettati nelle tante retrospettive organizzate al Festival. Programma alla mano, oggi alle 12 ci sarà Cesare deve morire dei Fratelli Taviani, film che ha avuto il merito di riportare l'Orso d'Oro di Berlino dopo ben 21 anni da La casa del sorriso di Marco Ferreri. Questo Festival è cominciato però in maniera un po' concitata, con l'insediamento di Francois Hollande e con la speranza di avere quanto prima un neo ministro della cultura: sarebbe un effetto mediatico senza precedenti per la kermesse. Ma soprattutto c'è una brutta grana per Matteo Garrone.

La Procura di Napoli starebbe indagando su una storia di presunte tangenti alla camorra per poter girare le scene di Gomorra, film che ha trionfato proprio a Cannes, all'interno della Scampia "segreta". Il regista ovviamente ha dichiarato alla stampa di non essere in prima persona responsabile dei movimenti di danaro e di essere fermamente convinto che questa indagine sia una speculazione mediatica, tirata fuori proprio nel momento più importante per il suo nuovo film. Ad ogni modo il "red carpet" è già pronto per essere srotolato:  si aspetta Berenice Bejo (The Artist) che farà gli onori di casa, poi Bruce Willis, Edward Norton e Bill Murray per il nuovo film di Wes Anderson, Moonlight Kingdom che aprirà le danze della competizione, poi toccherà a Ken Loach (The Angel's Share), Alain Resnais (Vous n'avez encore rien vu), Abbas Kiarostami (Like Someone in Love), Michael Haneke (Amour), tutti grandissimi autori. Dopo la cerimonia d'apertura, ci sarà la cena ufficiale con Nanni Moretti e la giuria, poi iniziano "i giochi".

Ancora grandi firme nei prossimi giorni: ci sarà Brad Pitt per Killing Them Softlydi Andrew Dominik, un film che promette di farci tornare indietro a quello bella filmografia criminale degli anni '80/90, contestualizzando tutto con la stessa forza espressiva ai nostri giorni. Promettono bene i nomi che accompagnano Pitt nell'opera, da James Gandolfini a Ray Liotta. Attesissimo, nemmeno a dirlo, anche il Cosmopolis di David Cronemberg con Robert Pattinson nei panni di un wonderboy della finanza annoiato in un futuro senza speranza. Da tenere d'occhio Baad El Mawkeaa, titolo in inglese After The Battle, che racconta nello stile del documentario, gli scontri feroci di Piazza Tahrir, il 2 febbraio 2011 in Egitto. Le cifre? Sono incredibili, i giornalisti accreditati sono oltre 4600, cinquanta in più della scorsa edizione, duecento in più di quella del 2009 e del 2010, i titoli disponibili al Marché (il più grande mercato di titoli europeo), sono 4.300. L'anno scorso trionfò The Tree of Life di Terrence Malick, con Jean Dujardin premiato migliore attore per The Artist (il primo riconoscimento che lo ha traghettato direttamente agli Oscar) e Kirsten Dunst migliore attrice con Melancholia.

La giuria del Festival di Cannes 2012
La giuria del Festival di Cannes 2012
I film in concorso al Festival di Cannes 2012
I film in concorso al Festival di Cannes 2012
A Cannes 2012 sfilano le dive: chi è la più sexy?
A Cannes 2012 sfilano le dive: chi è la più sexy?
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni