Uno dei più grandi film degli anni ’80 è, senza alcun dubbio, “I Goonies”, di Richard Donner. La straordinaria pellicola ha segnato un’intera generazione e continua ad aver successo – dopo ben 28 anni – ad ogni passaggio televisivo. La sceneggiatura fu scritta da Chris Columbus e ricavata dal soggetto di Steven Spielberg, che fu anche il produttore del film. Il titolo deriva da un gruppo di quattro ragazzi, cresciuti in un quartiere di Astoria (Oregon) chiamato "Goon Docks" e proprio dal nome del loro quartiere, i ragazzi si fanno chiamare col nome di Goonies. Ma vi siete mai chiesti che fine hanno fatto i protagonisti principali dopo aver girato la pellicola culto? Noi ve lo sveliamo e, chissà che in un prossimo futuro qualcuno non pensi di farne un reboot o un sequel, magari con gli stessi attori.

Sean Astin – Mikey Walsh

Il piccolo fratellino Walsh, asmatico e imbranato con le ragazze, dopo “I Goonies” è diventati noto in Italia e nel mondo per aver interpretato il ruolo di Sam nella trilogia de “Il Signore degli Anelli”, di Peter Jackson. Con gli anni è diventato anche regista, ed è noto soprattutto per serie televisive e cortometraggi. Il suo lavoro “Kangaroo Court” ha ricevuto una nomination all'Oscar 1995 in quest’ultima categoria. Tra i film a cui ha preso parte troviamo: “Cambia la tua vita con un click”, di Frank Coraci (2006) e “Stay Cool” di Ted Smith (2009). Di recente ha preso parte alla serie "N.C.I.S." ed è anche un apprezzato doppiatore.

Josh Brolin – Brandon Walsh

Il grande Josh Brolin è l’attore che con gli anni ha avuto più successo. E’ apparso in diverse serie televisive, come “21 Jump Street”, fino ad ottenere il ruolo di Wild Bill Hickok nella serie tv western “I ragazzi della prateria”, ruolo che interpreta fino al 1992. Nel 1996 recita al fianco di Ben Stiller e Patricia Arquette nel film “Amori e disastri”, poi  recita in “Mimic” con Mira Sorvino, “Melinda e Melinda” di Woody Allen, “L'uomo senza ombra” con Kevin Bacon e in “Grindhouse” di Quentin Tarantino e Robert Rodriguez. Nel 2007 lavora in “Non è un paese per vecchi” dei fratelli Coen e “American Gangster” di Ridley Scott. Ottiene, poi,  la parte del consigliere comunale Dan White in “Milk”, film sulla vita di Harvey Milk diretto da Gus Van Sant e per questo ruolo vince un National Board of Review Awards 2008 come miglior attore non protagonista e viene nominato all'Oscar sempre come miglior attore non protagonista. Nel 2012 recita al fianco di Will Smith nei panni della versione giovane di Tommy Lee Jones nel film “Men in Black 3”. A breve lo vedremo nell’atteso “Oldboy” di Spike Lee.

Jeff Cohen – Lawrence “Chunk” Cohen

La sua carriera di attore si è interamente svolta quando Cohen era molto giovane. Esordisce nella serie tv “L’albero delle mele”. Dopo il successo raggiunto con “I Goonies”, esperienza che gli valse due nomination, entrambe per la migliore interpretazione per un giovane attore, ai Saturn Award e agli Young Artist Award, non ha preso più parte a grandi produzioni. Ha lasciato la carriera di attore definitivamente nel 1991, ma non il mondo dello spettacolo: dopo la laurea in legge alla UCLA, è diventato un avvocato specializzato in diritto dello spettacolo. Più di recente si è inoltre cimentato come produttore del serial tv “The Living Century”.

Corey Feldman – Clark “Mouth” Devereaux

Anche Feldman inizia giovanissimo, girando alcuni spot pubblicitari e recitando in varie serie tv. Dopo “I Goonies”, recita in  “Stand by me – Ricordo di un'estate” (1986) di Rob Reiner, ma in seguito, la dipendenza dalla droga lo allontana dalla carriera. Nel 1989 partecipa al video del singolo “Liberian Girl” di Michael Jackson. Nel 2010 partecipa alla serie tv “The Two Coreys”, al fianco del collega ed amico Corey Haim, deceduto prematuramente a causa di un'overdose il 10 marzo 2010, insieme al quale ha realizzato varie pellicole. Due anni prima, nel 2008, è uscito negli Stati Uniti il seguito di “Ragazzi perduti”, “Ragazzi perduti 2” (“Lost Boys – The Tribe”), in cui Feldman ritorna nella parte del fratello Frog che interpretò nel 1987. Nel 2010 è uscito negli Stati Uniti il terzo film, “Ragazzi perduti 3” (“Lost Boys – The Thirst”). Nel 2011 appare nel video musicale “Last Friday Night (T.G.I.F.)” di Katy Perry interpretando Kirk Terry, padre di Katy Beth Terry (Katy Perry). Nel 2013 appare nel video musicale “City of Angels” dei 30 Seconds to Mars. Poco tempo fa, è balzato di nuovo all’onore delle cronache per aver affermato che per girare “I Goonies” aveva subito degli abusi sessuali.

Kerri Green – Andy Carmichael

La Green era la giovane e sensuale Andy Charmichael. Ha spesso lavorato in ruoli minori in serie televisive come “La signora in giallo”, “ER – Medici in prima linea” e “Law & Order”. E’ anche la co-fondatrice di una casa di produzione cinematografica indipendente, la Independent Women Artists, con la quale ha prodotto il film “Bellyfruit”.

Martha Plimpton – Stef Steinbrenner

Il suo debutto cinematografico avviene a 10 anni, nel thriller politico “Il volto dei potenti” con Jane Fonda e Kris Kristofferson. Il suo primo ruolo importante venne nel film “The River Rat”, con Tommy Lee Jones e Brian Dennehy. I suoi film recenti includono: “Eye of God”, “Musica da un'altra stanza” con Jude Law e Jennifer Tilly, e “Pecker” di John Waters, con Edward Furlong. È un membro della Steppenwolf Theater Company di Chicago, e lavora più in teatro che al cinema. Dal 2010 recita nella serie tv “Raising Hope” creata da Greg Garcia. Nel 2010 partecipa anche alla serie tv “Fringe” e Nel 2011 si aggiudica una nomination come migliore attrice ai premi Emmy per il ruolo nella serie televisiva “Raising Hope”.

Jonathan Ke Quan – Richard “Data” Wang

Comincia la sua carriera d'attore a soli 12 anni, recitando al fianco di Harrison Ford nel ruolo di Short Round in “Indiana Jones e il tempio maledetto”. Nel 1986, un anno dopo “I Goonies”, cavalcando l'onda del successo, apparve nel film giapponese "Passengers" (“Norimono”) con il cantante e star giapponese Honda Minako. Dal 1986 al 1987 interpretò il ruolo di Sam nella serie tv live “Together We Stand” e dal 1989 al 1991 fu Jasper Kwong nella sitcom “Head of the Class”. Sempre nel 1991 è apparso nel film “Breathing Fire” e nel 1992 ebbe un cameo nel film “Il mio amico scongelato” a fianco di Brendan Fraser. L'ultima sua apparizione sugli schermi fu nel film cinese del 2002 “Second Time Around” al fianco di Ekin Cheng e di Cecilia Cheung. Ha lavorato anche come coreografo degli stunt per i film “X-Men” e “The One”.

John Matuszak – Lotney “Sloth” Fratelli

E’ il personaggio più amato, simbolo del film “I Goonies”. Dopo quel fantastico ruolo, è stato un giocatore di football americano, ma ha preso parte a pochissimi altri fil, di scarso seguito. Fu scelto come primo assoluto nel Draft NFL 1973. Purtroppo, morì a soli 38 anni, nel 1989, per un arresto cardiaco causato da un'overdose di Dextropropoxyphene, un potente farmaco antidolorifico.