Tra gli eventi che resteranno indimenticabili nel corso della storia c'è, senza ombra di dubbio, il matrimonio tra la splendida Grace Kelly e il Principe Ranieri di Monaco. L'incontro di due mondi apparentemente così lontani e invece così simili, costantemente sotto l'attenzione mediatica, sotto le luci da un lato dei riflettori, dall'altro delle grandi sale di rappresentanza.

L'attrice più bella di Hollywood

Grace Kelly fu una delle principali icone del cinema americano nel suo periodo d'oro, gli Anni Cinquanta, l'attrice statunitense era considerata una delle donne più affascinanti e talentuose di Hollywood, interprete di rilievo tanto da ricevere una nomination all'Oscar come miglior attrice non protagonista per il film Mogambo, riconoscimento che vinse invece per la sua interpretazione principale per il film La ragazza di campagna. Recitò al fianco di nomi che hanno reso grande la storia del cinema come Cary Grant, Bart Lancaster, Clark Gable e Gary Cooper. La musa di Alfred Hitchcock conobbe il principe Ranieri III durante le riprese di quello che sarebbe stato il suo ultimo film al fianco del maestro del thriller, Caccia al ladro, girato nel Principato di Monaco tra 1954 e il 1955. Ma la bellissima Grace interpretò il ruolo più emozionante della sua vita, il 19 Aprile del 1956 ben sessantatrè anni fa, quando divenne a tutti gli effetti la Principessa di Monaco, godendo di una cerimonia da favola.

Le nozze da favola

Vestita di un abito che è considerato tra i più belli indossati dalle celebrità, tanto da essere donato al Museo d'arte di Philadelphia, con al suo fianco il principe Ranieri vestito secondo la tradizione reale monegasca, i due ammaliarono il mondo intero. Il matrimonio infatti fu ripreso in uno speciale televisivo dalla major Mgm che catturò 3 milioni di spettatori, per solo 31 minuti di ripresa, una cifra quasi inverosimile per l'epoca. Alle nozze celebrate nella chiesa di San Nicola presero parte ben settecento invitati, seicento fotografi e quattrocento giornalisti per seguire e documentare il memorabile evento. Il ricco e piccolo Principato di Monaco divenne da quel momento, grazie alla presenza della celebre star, un luogo d'elitè in cui alta società e celebrities iniziarono a convivere e a confondersi tra loro.

Nicole come Grace

La vita della principessa monegasca, che fu spezzata prematuramente da un incidente stradale, fu portata sul grande schermo da una delle attrici più amate dal pubblico, la canadese Nicole Kidman, che interpretò il ruolo di Grace guidata dal regista Olivier Dahan e ricordandola in tutta la sua bellezza e regalità. Anche se Grace di Monaco, questo il titolo del film del 2014, e presentato al Festival di Cannes, portò con sè numerose polemiche, soprattutto da parte della famiglia reale che non accettò l'interpretazione e l'immagine che della principessa venne costruita sugli schermi cinematografici.