Il grande pubblico ha iniziato a conoscerlo quando era ospite al “Maurizio Costanzo Show”, alla fine degli anni ’80, ma da allora Ricky Memphis di strada ne ha fatta tantissima. L’attore compie 50 anni il 29 agosto e, finora, ha già girato più di 30 film per il grande schermo e circa 15 tra serie e film tv tra cui spiccano “Ultimo”, “Distretto di Polizia” e la recente “Immaturi – La serie”. Carisma da romanaccio e faccia da schiaffi impenitente, Memphis ha conquistato una grandissima fetta di fan che segue ogni suo lavoro e, il suo talento e la sua dedizione, lo hanno portato a lavorare perfino con Paolo Sorrentino in “Loro”.

Dal Maurizio Costanzo Show a “Palermo Milano solo andata”

L’attore, il cui vero nome è Riccardo Fortunati, è nato a Roma e alla fine degli anni ’80 era ospite quasi fisso al “Maurizio Costanzo Show”, dove si presentò come “Poeta metropolitano”. Il suo talento venne notato subito e nel 1991 su assoldato per il film “Ultrà”, di Ricky Tognazzi per girare poi, in seguito, “Pugni di rabbia”(1991), di Claudio Risi e “Briganti –Amore e libertà”(1993), diretto da Marco Modugno. I primi grandi successi sono rappresentati dai film “La scorta”(1993), di Ricky Tognazzi e “Palermo Milano – Solo andata”(1996), di Claudio Fragasso, dove Memphis interpreta il ruolo dell’agente Remo Matteotti, recitando accanto a Raoul Bova e Giancarlo Giannini. Tognazzi lo rivuole per “Vite strozzate”(1996) mentre due anni dopo gira “Le faremo tanto male” del suo amico Pino Quartullo.

 “Ultimo” e “Distretto di Polizia”

Sempre nel 1998, Memphis entra nel cast de “L’ultimo Capodanno”, di Marco Risi, con Monica Bellucci, Claudio Santamaria e Alessandro Haber e inizia la sua avventura nella serie tv “Ultimo”, in cui interpreta il ruolo del Maresciallo Riccardo Fortunato Cotone, detto "Solo". L’anno dopo è la volta di “Ultimo – la sfida” e del film “I giudici – Excellent Cadavers” diretto sempre dal suo amico Ricky Tognazzi. Gli anni Duemila si aprono con la serie di successo “Distretto di Polizia”(2000-2006), in cui l’attore ricopre il ruolo dell’ispettore Mauro Belli entrando nel cuore degli italiani. Nel 2007, lo ritroviamo al cinema in “Milano Palermo – Il ritorno”, di Claudio Fragasso mentre nel 2011 mette a segno altri tre blockbuster con “Immaturi”, di Paolo Genovese; “Ex – Amici come prima!”, diretto da Carlo Vanzina e “Vacanze di Natale a Cortina”, di Neri Parenti. Nello stesso anno, Memphis, nel 2011, ritrova Raoul Bova nella serie “Come un delfino” ed entra nel cast di altre due fiction “Notte prima degli esami ‘82” e “Tutti pazzi per amore 3”.

“Immaturi – Il Viaggio” e “L’ultima ruota del carro”

Dopo altre due commedie di successo al botteghino come “Immaturi – Il viaggio”(2012) e “Mai Stati Uniti”(2013), Giovanni Veronesi gli affida il ruolo di Giacinto ne “L’ultima ruota del carro”(2013). L’anno dopo gira altri quattro film: “La mossa del pinguino”, di Claudio Amendola; “Un matrimonio da favola”, diretto da Carlo Vanzina; “Soap Opera”, per la regia di Alessandro Genovesi e “Ma tu di che segno sei?”, di Neri Parenti. Ormai diventato attore feticcio di Vanzina, il regista lo rivuole per “Torno indietro e cambio vita”(2015) e “Miami Beach”(2016) mentre Roberto Capucci lo assolda per “Ovunque tu sarai”(2018).

Gli ultimi film e i tre progetti in cantiere

Gli ultimi due film per il grande schermo sono “Sconnessi”(2018) di Christian Marazziti e “Loro”, del regista napoletano Paolo Sorrentino, che gli affida il ruolo di Riccardo Pasta. Recentemente, l’abbiamo visto anche in tv in “Immaturi – La serie”, diretta da Rolando Ravello. In cantiere Memphis ha altri tre film: “Il grande salto”, di Giorgio Tirabassi; “Natale a cinque stelle”, diretto da Marco Risi e “L’amore, il sole e l’altre stelle”, per la regia di Fabrizio Costa.