La pluripremiata Valeria Bruni Tedeschi sta per arrivare nelle nostre sale col suo quarto film da regista. Il titolo è “I Villeggianti”(“Les Estivants”), in cui si riserva anche il ruolo da protagonista, accanto a Pierre Arditi, Valeria Golino e Riccardo Scamarcio. Nella pellicola, presentata fuori concorso al Festival di Venezia e all’Annecy Cinéma Italien, la regista è Anna, una donna che arriva nella sua casa in Costa Azzurra con la figlia, un rifugio fuori dal tempo e pieno di amici e familiari. Tra paure, rabbia, desideri e segreti, dovrà elaborare la sua recente separazione e scrivere il suo prossimo film.

La regista ha scritto anche la sceneggiatura – dai contenuti molto autobiografici – in collaborazione con Agnès De Sacy, Noémie Lvovsky e Caroline Deruas mentre la stupenda fotografia è stata curata da Jeanne Lapoirie, famosa collaboratrice del grande François Ozon. Il montaggio è di Anne Weil, le musiche sono state composte da Philippe Miller, invece le scenografie e i costumi sono rispettivamente di Emmanuelle Duplay e Caroline De Vivaise. Prodotto da Alexandra Henochsberg, Patrick Sobelman e Angelo Barbagallo, “I villeggianti” sarà distribuito nelle nostre sale da Lucky Red a partire dal prossimo 7 marzo.

La trama

Anna arriva con sua figlia in una grande e bella proprietà in Costa Azzurra per trascorrere dei giorni di vacanza. E’ un posto che sembra essere fuori dal tempo e protetto dal mondo. In mezzo alla sua famiglia, ai loro amici e al personale di servizio, Anna deve gestire la sua recente separazione e la scrittura del suo prossimo film. Dietro le risate, la rabbia, i segreti, nascono rapporti di supremazia, paure e desideri. Ognuno si tappa le orecchie dai rumori del mondo e deve arrangiarsi con il mistero della propria esistenza.

Il cast

Valeria Bruni Tedeschi (Anna) ha 55 anni ma ha già girato circa 70 film da attrice e 3 da regista: “E’ più facile per un cammello…”(2003), “Actrices”(2007) e “Un castello in Italia”(2013). Il resto del cast invece, conta la presenza del bravissimo Pierre Arditi (Jean), Valeria Golino (Elena) e Riccardo Scamarcio (Luca), Noémie Lvovsky (Nathalie), Yolande Moreau (Jacqueline), Laurent Stocker (Stanislas), Bruno Raffaelli (Bruno), Marisa Borini (Louisa), Oumy Bruni Garrel (Célia), Vincent Pérez (Jonathan Dickinson), Stefano Cassetti (Marcello) e Xavier Beauvois (il produttore).

Le curiosità sul film che dovete sapere

1. La regista ha detto che il film è nato quando suo fratello le ha mostrato un filmino girato in Super 8 della famiglia degli ex proprietari della loro casa in Costa Azzurra. Si vedono persone che si divertono, bambini che giocano spensierati con l’illusione di sfuggire al mondo e al trascorrere del tempo. Era proprio quello che provava anche lei.

2. I punti di riferimento per la pellicola sono state due pièce teatrali: “La trilogia della villeggiatura”, di Goldoni e “I villeggianti”, di Gorkij. Valeria Bruni Tedeschi ha, però, anche rivelato che i suoi più grandi maestri sono Cechov e Chéreau.

3. Riccardo Scamarcio e Valeria Golino hanno già girato assieme i film “Texas”(2005), di Fausto Paravidino (2005), “L'uomo nero”(2009), per la regia di Sergio Rubini e “Euforia”(2018) diretto dalla Golino.