Tragedia in Giappone, precisamente a Kyoto, in uno degli studi di animazione più famosi del paese, dove un incendio doloso ha provocato la morte di 24 persone rimaste intrappolate nei locali della Kyoto Animation, casa di produzione che ha dato vita ad anime molto noti anche in Italia. Al momento del rogo le persone all'interno dell'edificio a tre piani erano 70. Oltre al bilancio delle vittime, sono molti i feriti, alcuni dei quali in condizioni critiche, e alcuni ancora dispersi, il che fa pensare a un possibile aggiornamento del numero di vittime.

I cartoni più celebri della Kyoto Animation

La Kyoto Animation è un noto studio di animazione giapponese, noto ai grandi appassionati di anime e agli spettatori generalisti per alcuni titoli prodotti e co-prodotti negli ultimi anni, come "Lucky Star", "Air", "Inuyasha" e ancora "Silent Voice", "Clannad", "La malinconia di Haruhi Suzumiya", gli spin-off di Full Metal Panic", "K-On!" e film anime come "Tamako Love Story" e "La forma della voce – A Silent Voice". Oltre all'indiscussa qualità dei prodotti usciti dalla Kyoto Animation, meglio nota come KyoAni, la società di produzione è nota anche per la libertà lasciata ai suoi animatori, molto spesso soggetti a ritmi molto più stressanti presso altri studi.

La raccolta fondi per ricostruire la Kyoto Animation

Nelle ultime ore, in seguito alla tragedia, si è attivato immediatamente il canale di solidarietà per gli edifici della Kyoto Animation, oramai ridotti a un cumulo di macerie. La Sentai FilmWorks ha indetto ha una petizione per aiutare economicamente lo studio, proponendo una raccolta fondi partita attraverso il sito gofundme. L'obiettivo prefissato è arrivare alla cifra di 500.000 mila dollari, al momento ne sono stati raccolti più di 200mila. Questa la descrizione della petizione:

" Il 18 Luglio 2019 un piromane ha appiccato un incendio presso Kyoto Animation, che ha ferito numerose persone strappando la vita ad alcune di esse. I dettagli su questa incredibile vicenda sono ancora in fase di discussione. Sentai Filmworks si augura di poter aiutare lo staff di KyoAni durante questo periodo di bisogno e necessità, e spera che tu possa fare lo stesso aiutandoci tramite questa petizione."

Incendio alla Kyoto Animation, cosa sappiamo

L'incendio negli edifici della Kyoto Animation è scoppiato giovedì mattina. Si tratterebbe di un incendio doloso: un uomo è stato infatti arrestato perché sospettato di aver innescato le fiamme intenzionalmente. Stando alle prime ricostruzioni, l’uomo giovedì mattina avrebbe fatto irruzione nell'edificio e sparso del liquido infiammabile per provocare il rogo.

Inizialmente era stata confermata solo una vittima, ma il bilancio si è aggiornato di minuto in minuto. Secondo fonti dei vigili del fuoco, potrebbero sono 24 le persone morte. Al momento del rogo, all'interno dei locali c'erano circa 70 persone: qualcuno è riuscito a uscire ma circa la metà degli impiegati è rimasta bloccata nell'edificio a tre piani, della trentina di feriti alcuni sono in condizioni critiche. Ci sarebbero ancora dei dispersi, il che significa che il bilancio delle vittime potrebbe crescere. Tra i feriti ci sarebbe anche l’uomo che è sospettato di aver provocato l’incendio, un quarantunenne trasportato in ospedale.