Brad Furman (“The Lincoln Lawyer”, “Runner, Runner”, “The Infiltrator”) dirige Johnny Depp nel thriller “City of Lies – L’ora della verità”. La pellicola è la trasposizione cinematografica di “LAbyrinth”, il libro di Randall Sullivan incentrato sugli omicidi dei rapper Notorious B.I.G. e Tupac Shakur , avvenuti negli anni ’90, attraverso le indagini del detective Russell Poole col giornalista Jack Jackson. Depp è proprio nei panni di Poole, che ha dedicato tutta la sua vita ai due casi mai risolti. Lo ritroviamo 20 anni dopo, dove con l’aiuto del reporter Jackson (Forest Whitaker), inizierà nuove indagini per smascherare la polizia corrotta di Los Angeles.

Christian Contreras ha scritto la sceneggiatura basandosi accuratamente sul libro di Sullivan mentre la splendida fotografia del film è stata affidata a Monika Lenczewska. La colonna sonora del film è stata composta da Chris Hajian invece le scenografie e i costumi sono, rispettivamente di Clay A. Griffith e Denise Wingate. Nel cast con Depp e Whitaker ci sono anche Toby Huss, Louis Herthum, Shea Whigham e Laurence Mason. “City of Lies – L’ora della verità” sarà nelle nostre sale a partire dal prossimo 10 gennaio.

La trama

Russell Poole è un ex-detective che ha dedicato la sua vita a due casi mai risolti, gli omicidi delle due star del rap Tupac Shakur e The Notorious B.I.G., avvenuti alla fine degli anni '90. Vent’anni dopo riceve la visita di Jack Jackson, un reporter dell’ABC che a sua volta legò a quel caso il suo unico momento di notorietà e oggi vede smantellate le teorie esposte nel documentario che gli valse un Emmy Award. I due s’immergono insieme in una nuova indagine, decisi a smascherare il coinvolgimento della corrotta polizia di Los Angeles.

Il cast

Johnny Depp (Russell Poole) torna al thriller dopo il successo riscosso con “Animali Fantastici: I crimini di Grindelwald” mentre il premio Oscar Forest Whitaker (Jack Jackson), solo nel 2018, ha preso parte a tre pellicole: “Burden”, il blockbuster “Black Panther” e “La fine”. Il resto del cast è formato da: Toby Huss (detective Fred Miller), Dayton Callie (tenente O'Shea), Neil Brown Jr. (Rafael Perez), Louis Herthum (procuratore Stone), Shea Whigham (Frank Lyga), Xander Berkeley (Edwards), Shamier Anderson (David Mack), Laurence Mason (agente Dunton), Michael Paré (Varney), Glenn Plummer (Psycho Mike), Keith Szarabajka (sergente Reese), Rockmond Dunbar (Dreadlocks), Peter Greene (comandante Fasulo), Wynn Everett (Megan Poole), Obba Babatundé (capo della polizia), Cory Hardrict (Kelly Jamerson), Kevin Chapman (sergente Leeds) e Brandon Molale (buttafuori dello strip club).

Le curiosità sul film che dovete sapere

1. Johnny Depp, durante le riprese del film, avrebbe aggredito il location manager Gregg ‘Rocky' Brooks. L’uomo lo ha querelato Depp, asserendo che la star l’avrebbe colpito mentre era ubriaco. Johnny Depp e il suo staff, però, hanno sempre smentito i fatti.

2. In origine, il film era intitolato “LAbyrinth”, proprio come il libro da cui è tratto.

3. Al posto di Johnny Depp, inizialmente, il regista e la produzione volevano Sylvester Stallone per il ruolo di Russell Poole.