A pochi giorni dal concerto che l'ha visto esibirsi in Italia con gli Hollywood VampiresJohnny Depp torna a far parlare, per motivi assai meno positivi. Come riportano tutti i siti americani, infatti, l'attore è stato denunciato per aggressione da Gregg Brooks, location manager del film "City of Lies" di Brad Furman, che sarà nelle sale italiane dal prossimo 4 ottobre. Brooks avrebbe sostenuto di essere stato preso a pugni dal divo, durante la lavorazione della pellicola, un fatto che risalirebbe all'aprile del 2017.

La ricostruzione della presunta aggressione

La CNN ha visionato una copia della causa, in cui Gregg "Rocky" Brooks sostiene che Depp, dover aver saputo che la lavorazione del film era stata interrotta per quel giorno, l'avrebbe "colpito con forza" due volte nella parte inferiore sinistra della cassa toracica. La presunta aggressione sarebbe avvenuta presso il Barclay Hotel, nel centro di Los Angeles, dove si stavano svolgendo le riprese di "City of Lies". Depp avrebbe continuato a urlare contro Brooks fino a quando le  sue guardie del corpo non avrebbero provveduto ad allontanarlo.

Secondo il location manager – nel gergo del set, la figura incaricata di trovare gli spazi in cui effettuare le riprese – Depp sarebbe stato probabilmente ubriaco e sotto l'effetto di droghe.  Infine, Brooks sostiene di essere stato licenziato per essersi rifiutato di firmare un documento con la rassicurazione di non citare in giudizio la produzione. La produttrice Miriam Segal, il regista Brad Furman, e le case di produzione Good Films e Infinitum Nihil sono infatti inclusi nella denuncia dell'uomo. "Il mio cliente vuole assicurarsi che il signor Depp sia ritenuto responsabile per la sua condotta sul set in modo che, in futuro, altri non saranno coinvolti nella stessa situazione", ha dichiarato il legale di Brooks a Deadline.

Depp accusato anche dalle guardie del corpo

Il caso non può che rievocare i recenti guai giudiziari dell'attore, che negli scorsi mesi era stato denunciato dai suoi stessi bodyguard, i quali lo hanno accusato di sfruttamento e hanno raccontato la storia di un Depp continuamente sotto l'effetto di droghe pesanti. Lui stesso, in una recente intervista a cuore aperto ha ammesso di aver affrontato un periodo buio, in cui ha sofferto di depressione tanto da pensare al suicidio.

City of Lies, la trama del film

Al di là delle questioni giudiziarie, "City of Lies" si pone come uno dei film più attesi della prossima stagione. Con protagonisti Depp e Forest Whitaker, la pellicola racconta la storia di Russell Poole, ex detective che ha dedicato la sua vita al caso irrisolto degli omicidi dei rapper Tupac Shakur e The Notorious B.I.G.; a 20 anni di distanza, riprende l'indagine insieme a un reporter, deciso a smascherare il coinvolgimento della polizia corrotta di Los Angeles. Depp reciterà prossimamente anche nel fantasy "Animali fantastici: I crimini di Grindelwald" e in "Richard Says Goodbye". In quest'ultimo film interpreta un malato terminale e vi appare magro e irriconoscibile, tanto da aver fatto preoccupare i fan all'uscita di una foto allarmante in cui era semplicemente… truccato per la parte.