28 Novembre 2014
23:30

Johnny Depp è serafico: “I miei recenti flop? Non me ne frega un ca**o!”

Il famoso attore ha dichiarato che i recenti flop non lo hanno minimamente scalfito e che il meccanismo assurdo di Hollywood non fa più per lui. Ha definito i suoi colleghi come cani da corsa, costretti a correre dalle major pur di fare di un film un grande blockbuster, ma alla fine sono solo merce nelle loro mani.
A cura di Ciro Brandi

Pochi giorni fa, abbiamo visto la stella Johnny Depp farfugliare a malapena il suo discorso e sbandare vistosamente sul palco degli Hollywood Film Awards. Lo spettacolo non è stato, ovviamente, apprezzato dai suoi fan e qualcuno ha dato la colpa dell’accaduto anche agli insuccessi al botteghino che si sono susseguiti in questi anni. In effetti, l’attore ha girato film di scarso seguito come “The Lone Ranger“, “Transcendence“, che il botteghino non ha premiato e i critici hanno massacrato. A breve lo vedremo in “Into the Woods“, dove interpreterà il ruolo del Lupo cattivo, e il comedy-drama “Tusk“, diretto da Kevin Smith e presentato all’ultimo Festival di Roma. I critici, però, lo aspettano al varco con “Mortdecai“, il thriller diretto da David Koepp e, soprattutto con l’attesissimo “Pirati dei Caraibi 5”, le cui riprese inizieranno in Australia il prossimo febbraio. Intervistato da Details Magazine, Depp però non ha battuto ciglio, affermando di essere totalmente impassibile alle chiacchiere.

Johnny Depp: “Gli attori sono come cani da corsa”

Johnny Depp si è aperto, finalmente, e al giornalista di Details ha detto chiaramente:

La cosa più soddisfacente è, come aveva fatto Marlon Brando, arrivare a quel punto in cui non te ne frega più un ca**o. All’inizio, ero in quella fase in cui dai tutto te stesso, ed ero molto diligente nel mio lavoro. Ma poi arrivi a quel punto in cui ci tieni talmente tanto che ne vieni dannatamente assediato. In quel momento, però, succede qualcosa di grande. Improvvisamente, l’unica cosa che t’importa è quella di non fregartene un ca**o, ed è una sorta di liberazione totale. Ti metti in gioco per provare qualsiasi cosa.

Parole pesanti e sincere quelle di Depp, che ha continuato paragonando la pressione delle major sugli attori al fine di creare un potenziale blockbuster, a quella effettuata sui cani da corsa:

Si aspettano che tu vinca qualsiasi gara. Da quel momento in poi, per loro non sei altro che merce. Adesso, ci sono aspettative enormi sul prossimo capitolo dedicati ai Pirati. E’ stupendo se funziona, ma ragazzi è un’assurdità, è una cosa orrenda credo.

In poche parole, Johnny Depp non ci sta assolutamente a fare la pedina di Hollywood, o almeno non più.

Johnny Depp in caduta libera, anche “Mortdecai” è un flop colossale
Johnny Depp in caduta libera, anche “Mortdecai” è un flop colossale
Le foto di Johnny Depp
Le foto di Johnny Depp
936.996 di Spettacolo Fanpage
Un rappresentate di Johnny Depp smentisce il suo ritorno in Pirati dei Caraibi
Un rappresentate di Johnny Depp smentisce il suo ritorno in Pirati dei Caraibi
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni