Tom Hooper è il regista di “The Danish Girl”, pluripremiato capolavoro del 2015, basato sull’omonimo romanzo scritto da David Ebershoff, nel 2000. La pellicola è ambientata negli anni ’20 e racconta la storia del pittore Einer Wegener (Eddie Redmayne), che un giorno viene convinto dalla moglie Gerda Wauda (Alicia Vikander), anche lei artista, a posare in abiti femminili. Col tempo, l’uomo si renderà conto di aver trovato la sua vera identità e diventerà Lili Elbe,  avviandosi alla trasformazione in donna. Lili sarà, così, uno dei primi transgender della storia, sfidando tutti i pregiudizi dell’epoca. Questa meravigliosa pellicola ha suscitato scalpore ma ha avuto anche il plauso della critica ed è stata inondata di premi. Ci sono, però, ancora 10 curiosità che dovete sapere.

1. Eddie Redmayne e la pausa dalle riprese per l’Oscar

Eddie Redmayne vinse l’Oscar come Miglior attore protagonista per “La teoria del tutto”, mentre aveva iniziato le prime riprese di “The Danish Girl”. Per partecipare alla cerimonia e a tutto che ne consegue, la produzione gli diede una settimana di pausa.

2. I registi che hanno rifiutato l’incarico

Inizialmente, il film doveva essere diretto dal regista Tomas Alfredson, ma rifiutò, così come altri registi, tra cui Lasse Hallström, Neil LaBute e Anand Tucker.

3. Le attrici considerate per i ruoli principali

Nicole Kidman venne scelta, inizialmente, per interpretare il ruolo di Lili Elbe, addirittura, nel 2009. Charlize Theron doveva essere Gerda Wegener, ma venne sostituita, poi, da Gwyneth Paltrow. In seguito, anche la Paltrow lasciò il progetto e si fecero i nomi di Marion Cotillard e di Rachel Weisz, al suo posto. Alla fine, tutte abbandonarono il progetto.

4. Le location

Le riprese del film si sono tenute nella primavera 2015 a Copenaghen, in Inghilterra, Belgio, Germania e Norvegia.

5.  La vera passione per la pittura di Matthias Schoenaerts

L’attore Matthias Schoenaerts anche nella vita reale ama dipingere ed è un abile writer/graffitaro. Non ha avuto molte difficoltà, quindi, ad entrare nel personaggio del mercante d’arte Hans. I dipinti che si vedono sul grande schermo, tuttavia, sono stati realizzati da Eve Stewart e Susannah Brough che hanno dipinto delle repliche delle opere di Gerda per rendere i soggetti ritratti realmente simili ad Amber ed Eddie

6. Le lezioni di danza di Amber Heard

L’attrice Amber Heard ha dovuto imparare a danzare e, per poter ottenere la parte di Ulla, lo ha fatto attraverso un severo allenamento di sei ore al giorno.

7. L’ispirazione a Lana Wachowski

Eddie Redmayne, per il ruolo di Lili, ha tratto ispirazione da Lana Wachowski, il cui nome compare anche tra i titoli di coda di “The Danish Girl”. Lana è una regista transgender con la quale Redmayne ha lavorato per il film “Jupiter Ascending”, che si è, però, rivelato un flop al botteghino, regalandogli anche una nomination ai Razzie Award.

8. Gli incassi globali

“The Danish Girl” ha ottenuto ampi consensi e tantissimi premi in tutti i vari festival in giro per il mondo, ma gli incassi non sono stati esaltanti. Il film ha, infatti, portato a casa, globalmente, 64.191.523 dollari

9. Il divieto

Il film negli Stati Uniti ha avuto il rating R (vietato ai minori di 17 anni non accompagnati) per nudità completa e scene con tematiche sessuali.

10. I premi

La pellicola è stata candidata a 3 Golden Globe e a  4 Oscar, riuscendo a portare a casa l’Academy alla Migliore attrice non protagonista (Alicia Vikander).