Paul Feig ha messo a segno un altro colpo con “Un piccolo favore”(“A Simple Favor”), thriller con protagoniste Anna Kendrick e Blake Lively. La pellicola, già grande successo di critica e pubblico in USA, è l’adattamento per il grande schermo dell’omonimo romanzo di Darcey Bell, edito in Italia da Rizzoli, e racconta la storia di due amiche, Stephanie (Kendrick) ed Emily (Lively), totalmente opposte. La prima è una vlogger mamma e vedova, la seconda è madre e direttrice di una casa di moda, ma pieni di misteri. Quando Emily sparirà improvvisamente, Stephanie farà di tutto per cercarla ma ci saranno colpi di scena, tradimenti, rivelazioni, vendette e anche omicidi che sconvolgeranno la sua vita.

Feig ha scritto la sceneggiatura in collaborazione con Jessica Sharzer e sul film ha detto:

La cosa più allettante del film era che sembrasse avere tutti gli ingredienti giusti: una trama pungente, un’immaginazione diabolica, un forte umorismo, dei personaggi dalle smisurate implicazioni psicologiche e un ambiente suburbano ingannevolmente sereno. Mi piace molto giocare con i generi e mi piace intrecciare le regole strutturali dei film e divertirmi con queste. I thriller sono sempre stati tra i miei film preferiti da guardare, quindi ne ero entusiasta, e Stephanie è uno dei miei personaggi preferiti tra quelli che abbia mai portato sullo schermo. E’ una persona che tutti conosciamo, la mamma la cui vita intera è dedicata al compiacere e fare sempre cose carine per gli altri, che però poi se ne approfittano. Quello che desideravo di più era che il pubblico tifasse per lei, anche quando inizia ad aprire gli occhi sull'oscurità che la circonda.

Il direttore della fotografia è John Schwartzman mentre il montaggio è stato curato da Brent White. La colonna sonora del film è stata curata da Theodore Shapiro invece le scenografie sono di Jefferson Sage. Nel cast con le due eccezionali protagoniste, ci sono anche Henry Golding, Rupert Friend, Andrew Rannels e Dustin Milligan. “Un piccolo favore” sarà distribuito nelle nostre sale a partire dal prossimo 13 dicembre.

La trama

Stephanie Smothers è una madre vedova e vlogger con artigianato e ricette. Emily, invece, è una mamma e una direttrice di una casa di moda. Suo figlio Nicky frequenta la stessa scuola di Miles, figlio di Stephanie. Le due diventano grandi amiche e iniziano ad aprirsi confidandosi di tutto. Un giorno, però, Emily scompare e Stephanie, affiancata dal marito della donna, Sean, farà di tutto per ritrovarla. Ciò darà vita a colpi di scena, tradimenti, segreti e rivelazioni, amori, omicidi e vendette.

Il cast

Anna Kendrick (Stephanie Ward) è una delle attrici più amate in USA e, anche se giovanissima, ha già girato più di 30 film entrando nel cuore dei fan della saga di “Twilight” per il ruolo di Jessica, amica di Bella/Kristen Stewart e anche di quelli di “Pitch Perfect”. Nel 2010, è stata candidata anche agli Oscar per il film “Tra le nuvole”, di Jason Reitman.  Blake Lively (Emily Nelson), invece, ha raggiunto la popolarità grazie al ruolo di Serena van der Woodsen nella serie cult “Gossip Girl”, ma l’abbiamo vista anche in pellicole come “Le belve”, di Oliver Stone; “Adaline – L’eterna giovinezza”, diretto da Lee Toland Krieger e “Café Society”, di Woody Allen. Il resto del cast è composto da: Henry Golding (Sean Nelson), Andrew Rannells (Darren), Ian Ho (Nicky Nelson), Dustin Milligan (Chris), Joshua Satine (Miles Smothers), Danielle Bourgon (Grace), Bashir Salahuddin (Detective Summerville), Gia Sandhu (Valerie), Glenda Braganza (Kerry Glenda), Apana Nancherla (Sona), Ava LaFramboise (Lulu), Linda Cardellini, Jean Smart (sig.ra McLanden), Rupert Friend (Dennis Nylon) e Eric Johnson (Davis).

Le curiosità sul film che dovete sapere

1. La maggior parte delle canzoni della pellicola è composta da canzoni francesi degli anni ’60.

2. La bella Blake Lively ha detto di aver accettato subito il ruolo perché era la prima volta che interpretava il ruolo di “cattiva” al cinema e si è divertita tantissimo.

3. Negli USA il film è stato vietato ai minori di 17 anni non accompagnati da un adulto per la presenza di "contenuti sessuali, nudità, linguaggio scurrile, uso di droghe e violenza".