Un trionfo assoluto per l'omaggio al cinema muto di Michel Hazanavicius che conferma lo stato di grazia di Jean Dujardin, passato alla storia come il primo attore francese a ricevere l'oscar come miglior protagonista. Meryl Streep batte Glenn Close, pur meritando entrambe il massimo riconoscimento. Orgoglio italiano: Ferretti-Lo Schiavo premiati per Hugo Cabret di Martin Scorsese.

La cerimonia degli Oscar 2012 è stata nel segno di Jean Dujardin e Michel Hazanavicius, rispettivamente attore e regista di The Artist, film pigliatutto quest'anno che ha battuto la concorrenza agguerrita del raffinato Hugo Cabret di Martin Scorsese e di Paradiso Amaro, film davvero niente male con un George Clooney in grande spolvero. Ma non c'è stato nulla da fare, quest'anno gli Academy Awards battono bandiera francese. Cinque statuette e tutti a casa: miglior regia, miglior attore protagonista (e Dujardin entra nella storia diventando il primo attore francese a ricevere l'ambito premio), miglior film, miglior colonna sonora e migliori costumi. The Artist è un omaggio al cinema muto e, come previsto e anticipato anche dai Golden Globe 2012, ha sbaragliato la concorrenza.

Martin Scorsese si accontenta, si fa per dire, di cinque statuette minori. L'omaggio al cinema del Maestro italoamericano vale il riconoscimento per il miglior mixaggio di suoni, migliore scenografia, per gli effetti speciali, per la fotografia e per la direzione artistica. Quest'ultimo riconoscimento è motivo di vanto e orgoglio anche per l'Italia visto che è stata la coppia Dante Ferretti-Francesca Lo Schiavo a ricevere il premio. La miglior attrice degli Oscar 2012 è Meryl Streep che per la terza volta riceve l'ambito riconoscimento. La sua intepretazione di Margaret Thatcher in The Iron Lady batte Glenn Close e il suo Albert Nobbs. Avrebbero meritato una statuetta a testa, a dirla tutta. Miglior attore non protagonista è Christopher Plummer per Beginners, il premio al femminile va ad Octavia Spencer per The Help.

Woody Allen bissa il successo avuto ai Golden Globe. Il suo Midnight in Paris viene premiato per la miglior sceneggiatura originale. Il miglior film di animazione è Rango, con la voce di Johnny Depp. Il miglior corto non è italiano: La Luna di Enrico Casarosa è stato battuto da The Fantastic Flying Books of Mr.Morris Lessmore di William Joyce e Brandon Oldenburg.