Ebbene si, anche Patrick Dempsey, l’amatissimo Dottor Stranamore della serie tv "Grey’s Anatomy”, compie 50 anni. Una vita vissuta al massimo, coltivando le sue passioni più grandi – il teatro, le auto, il cinema – e dando tutto se stesso anche nelle varie storie d’amore che ha avuto nel corso degli anni. 34 film, 20 tra serie e film tv, Dempsey è stato il protagonista di svariate commedie sentimentali ed è diventato un sex symbol mondiale grazie, soprattutto, al ruolo del Dottor Derek Shepherd, interpretato dal 2005 al 2015, ma a breve lo vedremo anche ne “Il Diario di Bridget Jones 3”(“Bridget Jones’s Baby”) accanto a Colin Firth e Renée Zellweger.

Gli esordi a teatro e le prime commedie

Dempsey è nato a Lewiston, nel Maine, il 13 gennaio 1966, dove frequenta il liceo Buckfield. Sin da giovanissimo si dedica allo sport, soprattutto allo sci, e inizia a sviluppare anche la sua passione per il teatro, prendendo parte a diverse rappresentazioni. Il debutto sul grande schermo avviene nel 1985, con il film “Catholic Boys”, per la regia di Michael Dinner. A soli 21 anni sposa la sua manager, Rocky Parker, di 26 anni più grande di lui, madre di uno dei suoi migliori amici. Il matrimonio, però, naufragherà nel 1997. Negli anni ’80 appare nelle serie tv “Disneyland”(1986) e “Fast Times”(1986) e nei film “Meatballs – Porcelloni in vacanza”(1986) di George Mendeluk, “Il pomo di Adamo”(1987) per la regia di Phil Alden Robinson, “Playboy in prova”(1987) di Steve Rash, “Seduttore a domicilio”(1989) di Joan Micklin Silver e “Innamorati pazzi”(1989), con Helen Slater e Brad Pitt.

Le serie tv degli anni ‘90

Negli anni ’90, Dempsey è il protagonista della commedia “Coupé de ville”(1990), diretta da Joe Roth seguita dal gangsta-thriller “L’impero del crimine”(1991) di Michael Karbelnikoff, dove recita accanto a Christian Slater ed Anthony Quinn. Successivamente, gira altri film di scarso seguito come “La musica del cuore”(1993), “110 e lode”(1994) e “Virus letale”(1995) di Wolfgang Petersen, con un cast d’eccezione che comprende le star Dustin Hoffman e Morgan Freeman. Dempsey non lascerà mai il piccolo schermo e parteciperà ai film tv “The Right to Remain Silent”(1996), “20.000 leghe sotto i mari”(1997), “The Escape”(1997) e “Geremia il profeta”(1998). Nel 1999 sposa la make-up artist Jillian Fink, dalla quale ha avuto i tre figli Tallulah Fyfe e i gemelli Darby Galen e Sullivan Patrick. I due, però, divorzieranno nel gennaio 2015.

“Grey’s Anatomy” e i film del Duemila

Gli anni Duemila si aprono con l’horror “Scream 3”, del grande Wes Craven, dove interpreta il ruolo del detective Mark Kincaid, per poi proseguire con l’impegnato “Il club degli imperatori”(2002) di Michael Hoffman e la commedie sentimentali “Tutta colpa dell’amore”(2002) di Andy Tennant, con Reese Whiterspoon. Dopo essere comparso in alcuni episodi dell’amata serie tv “Will & Grace”(2001), Dempsey, nel 2005, entra nel cast di “Grey’s Anatomy” e nei cuori delle donne, grazie al ruolo del neurochirurgo Derek Shepherd. La storia d’amore con la “specializzanda” Meredith Grey (Ellen Pompeo) e le mille avventure che hanno vissuto in 11 stagioni, hanno fatto sognare ed emozionare milioni di telespettatori, fino alla sua tragica morte proprio nell’undicesima stagione.

"Come d'Incanto", "Transformers 3" e "Il diario di Bridget Jones 3"

La partecipazione alla famosa serie tv non l’ha distolto dal grande schermo. Infatti, nel 2007, ha girato il drammatico “Freedom Writers”, di Richard LaGravenese, con Hilary Swank e la commedia targata Disney, “Come d’incanto” di Kevin Lima, nella parte nell’avvocato divorzista Robert Philip, che finisce per vivere un amore da favola con la bella Amy Adams. La via della commedia è quella che preferisce, perchè nel 2008 è il protagonista di “Un amore di testimone”, di Paul Weiland e nel 2010 di “Appuntamento con l’amore”, diretto da Garry Marshall, con un cast di sole star che comprende Jessica Alba, Bradley Cooper, Julia Roberts, Jamie Foxx, Anne Hathaway, Eric Dane e tantissime altre. Dopo il flop del film “Le regole della truffa”(2011) di Rob Minkoff, nello stesso anno viene arruolato da Michael Bay per il blockbsuter  “Transfomers 3”,  dove Dempsey ricopre il ruolo di Dylan Gould, un ricco uomo d'affari e collezionista.Da grande appassionato di motori, nel 2012, ha preso parte anche al Maserati Trofeo World Series e nel 2013 alla famosa 24 ore di Le Mans. Il prossimo e attesissimo progetto è “Bridget Jones’s Baby”, diretto da Sharon Maguire, con Renée Zellweger e Colin Firth. La protagonista, stavolta, sarà incinta, alla soglia dei 40 anni e, tutto fa presupporre che il fascino di Dempsey sarà irresistibile anche per lei.