620 CONDIVISIONI
19 Giugno 2015
15:08

Robin Williams rivive al cinema con “Boulevard”, l’ultimo film prima della morte (VIDEO)

L’indimenticabile attore prematuramente scomparso rivivrà sul grande schermo in un dramma esistenziale diretto dal regista di “Guida per riconoscere i tuoi santi”. Williams impersonerà un grigio impiegato di banca alle prese con la sua segreta omosessualità. Sarà la sua ultima interpretazione (escluso il doppiaggio di “Absolutely Anything”) eppure, incredibilmente, ancora non è dato sapere se la pellicola uscirà in Italia.
A cura di Valeria Morini
620 CONDIVISIONI

L'immenso Robin Williams tornerà a vivere, anche se solo nell'illusione regalata da quella grande magia che è il cinema. A quasi un anno di distanza dalla tragica e assurda morte per suicidio, avvenuta nell'agosto 2014, l'attore amato da grandi e piccini per capolavori come "L'attimo fuggente", "Good Morning Vietnam", "Mrs Doubtfire" e "Hook – Capitan Uncino" riappare nel trailer di "Boulevard", che uscirà nelle sale americane il prossimo 10 luglio. Piccolo film indipendente diretto da Dito Montiel (regista noto soprattutto per "Guida per riconoscere i tuoi santi "), è un dramma esistenziale che promette un'interpretazione davvero emozionante da parte del compianto Williams, a giudicare dalle prime immagini fornite.

Williams vi interpreta Nolan Mack, un grigio e timido impiegato di banca segretamente omosessuale che, giunto ai 60 anni, si troverà a vivere un grande cambiamento che lo farà riflettere su se stesso, sulla sua natura e sulla sua vita, dopo l'incontro con il giovane dedito alla prostituzione Leo (interpretato da Roberto Aguire). Williams è l'unica vera star in un cast che comprende anche i poco conosciuti Kathy Baker e Bob Odenkirk.

Boulevard, data d’uscita italiana ancora sconosciuta

Poco prima di morire, l'attore ha lasciato ben cinque film in lavorazione, tutti postumi. "Una notte al museo 3: Il segreto del faraone", "90 minuti a New York" e "A Merry Friggin' Christmas" sono già usciti in sala, ma solo il primo è arrivato in Italia, mentre il secondo è sbarcato direttamente in Dvd e del terzo non c'è traccia di distribuzione nel nostro Paese. Nel prossimo "Absolutely Anything" (ancora in post produzione) Williams si limiterà a prestare la voce a un personaggio, il cane parlante del protagonista Simon Pegg. "Boulevard" è quindi a tutti gli effetti l'ultima pellicola in cui vedremo in carne e ossa il grande attore che troppo presto ci ha lasciati. Eppure, anche in questo caso, sembra che i distributori nostrani non abbiano ancora intenzione di portare al di qua dell'oceano un film che promette di attirare frotte di fan e che ha ricevuto un riscontro positivo al Tribeca Film Festival del 2014.

620 CONDIVISIONI
I figli di Robin Williams continuano a litigare con l'ultima moglie a causa dell'eredità
I figli di Robin Williams continuano a litigare con l'ultima moglie a causa dell'eredità
Robin Williams prima di morire decise di donare i diritti d'immagine in beneficenza
Robin Williams prima di morire decise di donare i diritti d'immagine in beneficenza
"Si sentiva minacciato, era la demenza": le ultime ore di Robin Williams in uno show
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni