29 CONDIVISIONI

#ScrivimiAncora: Lily Collins e Sam Claflin sono stati le prime e uniche scelte della produzione

Nel 2014, Christian Ditter portava al cinema la storia di Rosie (Lily Collins) e Alex (Sam Claflin), due migliori amici che sono cresciuti insieme. Il destino deciderà di dividerli e, infatti, dopo il trasferimento da Dublino in America per frequentare l’università, i due si sentiranno solo tramite email e sms, vivendo ognuno la propria vita. Ma forse l’amicizia ha sempre nascosto qualcosa di più profondo. Ecco 5 curiosità che dovete sapere.
Entra nel nuovo canale WhatsApp di Spettacolo Fanpage.it
A cura di Ciro Brandi
29 CONDIVISIONI
Immagine

"#ScrivimiAncora” (“Love, Rosie”) è il film di Christian Ditter, uscito nel 2014, tratto dall’omonimo best seller di Cecelia Ahern e racconta la storia di Rosie (Lily Collins) e Alex (Sam Claflin), migliori amici dall'età di 5 anni. I due sognano di viaggiare per il mondo e di lasciare la piccola cittadina in cui vivono per trasferirsi in America e frequentare insieme l'università. Nella realtà, quando si tratta di fare scelte importanti, i due ragazzi sono i peggiori nemici di loro stessi. Tra un imprevisto e un'opportunità mancata, il destino li spingerà inesorabilmente in direzioni opposte. Solo una continua corrispondenza, fatta prima di lettere, poi di email e sms, riesce a preservare il loro speciale legame. Ma quella che sembrava una solida amicizia, che resisterà al passare degli anni, alla distanza e a una serie infinita di relazioni disastrose, nasconde qualcosa di più profondo. Ecco 5 curiosità che non sapevate.

1. L'arco temporale di 12 anni invece di 45

A differenza del romanzo originale di Cecelia Ahern, il film copre un arco temporale di 12 anni invece di 45.

2. Le riprese a Dublino e a Toronto

Le riprese del film si sono svolte a Toronto, dove è stata ricreata Boston, e poi a Dublino, in location bellissime come le dune di Portmarnock Beach, il Fitzpatrick Castle Hotel, Stoneybatter/Arbour Hill  e la periferia di Rathgar.

3. Lily Collins e Sam Claflin sono state le prime scelte della produzione

Lily Collins e Sam Claflin sono stati le prime scelte in assoluto. Il produttore Robert Kulzer aveva già lavorato con la Collins in “Shadowhunters – Città di ossa”(2013), quindi conosceva bene il suo talento, invece Claflin era stato notato da Kulzer in “Pirati dei Caraibi – Oltre i confini del mare”(2011) e “Biancaneve e il cacciatore”(2012).

4. Le foto a casa di Rosie appartengono realmente a Lily Collins

Molte delle foto presenti nella camera di Rosie, a casa dei suoi genitori, appartengono realmente a Lily Collins e ritraggono lei assieme ai suoi veri amici.

5. Il cameo tagliato della scrittrice Cecelia Ahern

La scrittrice Cecelia Ahern aveva un piccolo cameo nel film che è stato poi tagliato dal regista perché, durante la prima proiezione privata del film, il pubblico sussurrava in sala, chiedendosi se quella che vedevano in scena fosse o no la Ahern. Ciò distoglieva l’attenzione da una scena in cui Rosie/Lily Collins dice cose importanti, e quindi alla fine Ditter ha preferito farne a meno.

29 CONDIVISIONI
Netflix ha scelto, stop a produzioni in Georgia se passerà la legge anti aborto
Netflix ha scelto, stop a produzioni in Georgia se passerà la legge anti aborto
Ashley Park torna sul set di Emily in Paris 4, le foto con Lily Collins dopo il ricovero in ospedale
Ashley Park torna sul set di Emily in Paris 4, le foto con Lily Collins dopo il ricovero in ospedale
Angelo Madonia sulla rottura con Ema Stokholma: "Siamo stati benissimo. Perché ho scelto la privacy"
Angelo Madonia sulla rottura con Ema Stokholma: "Siamo stati benissimo. Perché ho scelto la privacy"
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni
api url views