3 Settembre 2012
19:41

The Bourne Legacy: il trailer, la trama e il cast

Il 7 settembre arriverà nelle sale italiane il quarto film di una delle saghe più amate degli ultimi anni. Il protagonista, stavolta, è Jeremy Renner, degno erede di Matt Damon.
A cura di Ciro Brandi

Non solo Festival di Venezia. Il 7 settembre, infatti, arriverà nelle sale italiane l’atteso “The Bourne Legacy”, quarto film di una delle saghe più famose e di successo degli anni Duemila. Il film è sempre tratto dai romanzi di Robert Ludlum e Eric Van Lustbader, in cabina di regia troviamo Tony Gilroy – che ha sceneggiato i primi tre capitoli – ma il protagonista, stavolta, è Jeremy Renner (“Mission Impossible: Protocollo Fantasma”, “The Avengers”), nei panni dell’agente Aaron Cross. Siamo di fronte, quindi, ad uno spin-off o potenziale reboot, con un nuovo eroe che sostituisce l’amatissimo Matt Damon, ma allo stesso tempo i due sono uniti da alcuni eventi del passato e che abbiamo avuto modo di vedere nei film precedenti, soprattutto nell’incipit di “The Bourne Ultimatum – il ritorno dello sciacallo” (2007). In USA il film è uscito il 10 agosto, riscuotendo un ottimo successo. Secondo noi potrebbe averlo anche in Italia, anche perchè l’onda de “Il cavaliere oscuro – il ritorno” si sta man mano esaurendo, quindi, la strada è spianata.

La trama

Jeremy Renner

A Yukon, in un paesaggio immerso nella neve, un uomo riemerge dalle gelide acque di un fiume, afferra un oggetto nascosto sul fondo e va a scaldarsi vicino a un falò, prima di lanciarsi in un'altra missione. L'uomo è Cross, un agente che lavora per il programma segreto Outcome. Giunto in una casupola di legno, trova un altro agente, il cui nome in codice è #3; ma improvvisamente un drone fuori programma prende di mira i due. Mentre, dall'altra parte del mondo, un uomo di nome Jason Bourne ha deciso di rivelare il programma segreto, i vertici hanno deciso che ogni singolo agente dovrà essere eliminato.

Il cast

The Bourne Legacy

Jeremy Renner è affiancato da un cast veramente grandioso: la bella Rachel Weisz (“Dream House”) è la scienziata Marta Shering; Albert Finney (“Onora il padre e la madre”) interpreta di nuovo il ruolo del Dr. Albert Hirsch; il grande Edward Norton (“Moonrise Kingdom”) è Byer, mentre Joan Allen (“Death Race”, "Hachiko – il tuo migliore amico”) è nuovamente nei panni di Pam Landy. Completano la parata di grandi attori: David Strathairn (Noah Vosen); il magnifico Scott Glenn (Ezra Kramer),Oscar Isaac (#3), Corey Stoll (Vendel), Stacy Keach (Turso) e Donna Murphy (Dita).

La nostra recensione

Operazione pienamente riuscita. Il regista Tony Gilroy ha fatto centro nel cuore degli appassionati della saga e del personaggio Jason Bourne, riuscendo a non farlo rimpiangere neanche per un minuto. La genialata più grande è quella di aver optato per una storia che si svolge in contemporanea con gli avvenimenti del terzo capitolo, “The Bourne Ultimatum”, permettendo di svelare molti retroscena del complotto internazionale. La tecnica registica adottata da Gilroy è assolutamente fluida, senza intoppi, scivola via e non ci accorgiamo di essere arrivati al finale che, a dire il vero, lascia un po’ a desiderare, ma apre il ponte levatoio verso un altro franchise collaterale di sicuro successo. La dinamica narrativa non cambia di molto rispetto agli altri film della saga, i dialoghi sono sempre sferzanti (talvolta anche ironici), la fotografia è impeccabile. Si perde un po’ di smalto nelle scene d’azione, ma l’inseguimento in moto per le strade di Manila, la sparatoria nel laboratorio e il faccia a faccia con un branco di lupi famelici sono sensazionali. Jeremy Renner, nei panni di Arron Cross è incredibilmente realistico, soprattutto nelle scene action. L’attore ormai è diventato una delle colonne di questo genere cinematografico adrenalinico e di grande impatto visivo ed emotivo (vedi “Mission: Impossible 4”, “The Town” fino al ruolo di Occhio di Falco in “The Avengers”) e in “The Bourne Legacy” è coadiuvato da un cast assolutamente da applausi, capitanato da Edward Norton e Rachel Weisz in stato di grazia. Se siete anche voi fans della saga possiamo sicuramente dirvi che non resterete delusi, anzi, all’uscita del cinema starete già parlando del potenziale sequel.

Voto: 8

Paura in 3D, il trailer, la trama e il cast
Paura in 3D, il trailer, la trama e il cast
Contraband: il trailer, la trama e il cast
Contraband: il trailer, la trama e il cast
Prometheus: il trailer, la trama e il cast
Prometheus: il trailer, la trama e il cast
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni