8 Gennaio 2012
13:11

The Devil Inside, il primo caso cinematografico del 2012

Il caso cinematografico USA d’inizio anno è sicuramente l’horror “The Devil Inside” (“L’altra faccia del Diavolo”) diretto da William Brent Bell, uscito nelle sale statunitensi il 6 gennaio, mentre in Italia lo vedremo a partire dal 16 marzo. Girato con un budget di 1 milione di dollari, ne ha già guadagnati quasi 17, trainato dal trailer ipnotico e da scene messe in rete qualche mese fa.
A cura di Ciro Brandi

Il caso cinematografico USA d’inizio anno è sicuramente l’horror The Devil Inside” (titolo in italiano, “L’altra faccia del Diavolo”) diretto da William Brent Bell, uscito nelle sale statunitensi il 6 gennaio, mentre in Italia lo vedremo a partire dal 16 marzo.

La pellicola parte dal 1989, anno in cui una donna di origini italiane, Maria Rossi (Suzan Crowley), commette un triplice omicidio durante un esorcismo effettuato su di lei.La Chiesacattolica fu coinvolta e da allora la donna è stata rinchiusa in un ospedale psichiatrico di Roma. Il film continua, vent’anni dopo e in stile mokumentary (falso documentario), con le indagini di sua figlia, Isabella Rossi (Fernanda Andrade), la quale ha appreso degli omicidi da suo padre, morto tre giorni dopo le rivelazioni. La donna quindi si metterà a girare un documentario sugli esorcismi proprio per capire cosa sia potuto accadere alla madre. Dopo una visita in una scuola romana che si occupa di esorcismi, l’interrogativo principale che Isabella si pone è: le persone possono essere realmente possedute da demoni o si tratta solo di una condizione/malattia mentale?A volte però bisogna ammettere che non tutto ha una spiegazione logica o scientifica, così il viaggio di Isabella si popolerà di presenze sataniche, riti, voci misteriose, corpi contorti e scoperte sconvolgenti.

La cosa sconvolgente è il fatto che il film è stato realizzato con un budget di appena 1 milione di dollari e in due giorni ne ha già guadagnati 17. Una fonte dell’attendibile Hollywood Reporter ha stimato che il guadagno totale del primo week-end di programmazione potrebbe sfiorare i 30 milioni di dollari, superando nella top ten pellicole come “Mission Impossibile: Protocollo fantasma” e “Sherlock Holmes: Gioco d’ombre”.

Ovviamente il merito va soprattutto al trailer e dalle scene messe in rete già qualche mese fa, il che ha fatto aumentare a dismisura la curiosità e l’attesa degli spettatori. E dire che i principali critici americani hanno fatto a pezzi la pellicola, soprattutto per alcuni “deja vu” e il finale controverso e deludente. Il pubblico però sembra non volerne sapere, sempre più attratto dalle storie di esorcismi e demoni – come già accaduto per “The Rite” con Anthony Hopkins, molto simile al film in questione – continua a riempire le sale.

Il produttore esecutivo Lorenzo di Bonaventura, già forte del successo dei tre film dedicati ai Transformers, ha chiaramente affermato che “The Devil Inside” avrà sempre più successo ed è già avviato verso la strada della “saga”, alla “Paranormal Activity”, (di cui si sta girando il quarto capitolo) con cui condivide lo stile reportage, le scene rubate da videocamere di sicurezza e le ambientazioni buie e claustrofobiche. Avrà ragione?

Quasi amici, il caso cinematografico francese sbarca in Italia
Quasi amici, il caso cinematografico francese sbarca in Italia
Keanu Reeves debutterà in una serie tv, sarà il protagonista di Devil In The White City di Di Caprio
Keanu Reeves debutterà in una serie tv, sarà il protagonista di Devil In The White City di Di Caprio
Contraband, il fuorilegge Mark Walhberg sbanca il botteghino USA
Contraband, il fuorilegge Mark Walhberg sbanca il botteghino USA
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni