Tilda Swinton ha ricordato Chadwick Boseman, nel suo discorso di ringraziamento al ritiro del Leone d'oro alla carriera. L'attrice britannica ha ricevuto l'importante premio onorario nella cerimonia di apertura della Mostra del cinema di Venezia 2020. Il discorso si è chiuso con "Wakanda Forever", in omaggio a Boseman, l'attore di "Black Panther" morto a soli 43 anni dopo quattro anni di lotta contro un tumore.

Il discorso di Tilda Swinton alla Mostra di Venezia 2020

"Il cinema è il mio luogo felice è la mia madrepatria", ha dichiarato la Swinton sul palco di Venezia, "I nomi cui è stata tributata questa onorificenza sono i miei Maestri. Sono gli anziani della mia tribù. Sono i poeti del linguaggio che amo sopra tutti gli altri, canto le loro canzoni in bagno… Sono la ragazzina punk fissata con il cinema che fa l’autostop per la stazione per prendere un treno per le colline ai piedi delle vette delle loro conquiste. E, ad ogni modo, io sto appena iniziando. Dunque, quando chiedo a me stessa come potrei esprimere adeguatamente la mia gratitudine per questo onore, le parole mi vengono meno. Perdonatemi. Le ho esaurite tutte. Sappiatelo: è grave. Ma penso di potervi dire qualcosa di cosa significhi essere con voi qui stasera. Cosa significhi essere in una stanza con creature viventi e un grande schermo. Cosa significhi stare per vedere un film a Venezia: pura gioia. È così bello vedere tutti i vostri occhi aperti e pronti". L'attrice ha ricordato l'altra artista insignita del Leone alla carriera, la regista hongkonghese Ann Hui (che lo ritirerà l'8 settembre), e ha ringraziato la Mostra del cinema di Venezia e lo "Stato del Cinema".

Abbiamo tutto quello di cui abbiamo bisogno. Il tappeto magico vola quieto e sempre sarà. E grazie per il mio Leone con le ali. Il miglior dispositivo di protezione personale per l’anima che possa immaginare. Viva Venezia. Cinema cinema cinema. Wakanda forever. Nothing but love.

Il ricordo di Chadwick Boseman allo sbarco a Venezia

La Swinton aveva già ricordato Chadwick Boseman allo sbarco al Lido di Venezia, mostrando ai fotografi il gesto di "Wakanda Forever" del film "Black Panther". Lei e l'attore hanno recitato insieme in "Avengers: Endgame": nella saga Marvel, la diva britannica interpreta il ruolo dell'Antico. Boseman è morto a causa di un cancro al colon che gli era stato diagnosticato nel 2016: aveva sempre tenuto nascosta la sua malattia e aveva continuato a girare film.

La carriera di Tilda Swinton

Ricevere il Leone alla carriera a soli 59 anni non è da tutti, ma Tilda Swinton ha già vissuto mille vite professionali ed è una delle presenze più straordinarie del cinema contemporaneo. Musa del regista Derek Jarman che la fece esordire con "Caravaggio" dopo gli inizi nella Royal Shakespeare Company, ha regalato personaggi unici e sfuggenti, da "Orlando" a "Broken Flowers", da "Solo gli amanti sopravvivono" a "Snowpiercer". Prolifici i sodalizi con Jim Jarmusch, Wes Anderson e Luca Guadagnino, tanti i premi (a partire dall'Oscar per "Michael Clayton"), notevole la capacità di passare dal cinema d'autore a colossi hollywoodiani come "Le cronache di Narnia", i già citati film Marvel o "Il curioso caso di Benjamin Button".