Dal 4 settembre, sarà nelle nostre sale “Martin Eden”, il film diretto da Pietro Marcello con protagonista Luca Marinelli, tratto dal romanzo del 1909 di Jack London. La pellicola è stata presentata al Festival di Venezia 76 e le aspettative sono altissime. Dal 5, invece, si uniranno anche “It: Capitolo due”, sequel del blockbuster assoluto del 2017, basato sempre sul romanzo di Stephen King e con un cast eccezionale che conta la presenza di James McAvoy e Jessica Chastain; il magnifico e pluripremiato documentario “La fattoria dei nostri sogni”, girato dai coniugi Chester e il sensazionale “Mio fratello rincorre i dinosauri”, con Alessandro Gassmann, Isabella Ragonese e il piccolo Lorenzo Sisto.

“Martin Eden”

Rispetto al romanzo di partenza, molti nomi, luoghi ed elementi sono stati cambiati, anche se la struttura della storia è la medesima. Martin Eden è un giovane marinaio che nel corso di una rissa soccorre Arturo, rampollo della borghesia industriale. Grazie al suo gesto, Martin viene introdotto nella famiglia del ragazzo, dove fa la conoscenza di sua sorella Elena (interpretata da Jessica Cressy, vista in "Domani è un altro giorno"). Tra lei e Eden è amore a prima vista nonostante le differenze di ceto e la giovane, colta e raffinata, diventa per Martin il simbolo dello status sociale che aspira a raggiungere. Il sogno di Martin è diventare scrittore, nonostante le difficoltà derivanti dalle sue origini, e, influenzato dal vecchio intellettuale Russ Brissenden (Carlo Cecchi) si avvicina al socialismo. Questo lo porterà a entrare in conflitto con il mondo borghese cui appartiene Elena.

“It: Capitolo due”

A ventisette anni di distanza dalla sconfitta di Pennywise, il malefico clow torna a terrorizzare la cittadina di Derry. Ormai adulti, i membri del Club dei Perdenti hanno da tempo scelto strade separate. Tuttavia, i bambini stanno di nuovo scomparendo, quindi Mike, l'unico del gruppo ad essere rimasto ancora in città, chiama gli altri a raccolta. Ancora segnati dalle esperienze del passato, ognuno di loro dovrà fare i conti nuovamente con le proprie paure più profonde per liberarsi del pagliaccio Pennywise una volta per tutte.

“La fattoria dei nostri sogni”

La pellicola, infatti, narra la storia vera dei coniugi Chester, un operatore video e una food blogger che un giorno, decideranno di andare via dal caos di Los Angeles per realizzare il loro desiderio più grande: quello di costruire dal nulla un’enorme fattoria seguendo i criteri della coltivazione biologica e di una completa sostenibilità ambientale. In questo loro straordinario progetto, si faranno aiutare dal guru dell’agricoltura Alan York e, tra mille difficoltà, momenti esaltanti e cocenti delusioni, i due protagonisti impareranno a comprendere i ritmi più profondi della natura, fino a riuscire nella loro formidabile impresa. Oggi, la fattori si chiama Apricot Lane e si estende per oltre 200 acri, ospitando raccoglie circa 850 animali e 75 varietà di coltivazioni biodinamiche.

“Mio fratello rincorre i dinosauri”

Quando nasce Gio, i suoi genitori raccontano al fratello maggiore Jack che è un bambino “speciale”. Da quel momento, nel suo immaginario, Gio diventa un supereroe, dotato di poteri incredibili, come un personaggio dei fumetti. Con il passare del tempo Jack scopre che in realtà il fratellino ha la sindrome di Down e per lui diventa un segreto da non svelare. Quando Jack arriva al liceo e s’innamora di Arianna, decide di nascondere alla ragazza e ai nuovi amici l’esistenza del fratello. La verità, però, verrà presto a galla e alla fine Jack riuscirà a farsi travolgere dall’energia e dalla vitalità di Gio, che grazie al suo originale punto di vista riuscirà a trasformare il mondo, proprio come un supereroe.