1.639 CONDIVISIONI
3 Aprile 2016
23:05

I 40 anni di Serena Autieri, da “Un posto al sole” a “Sciantosa” più amata d’Italia

Serena Autieri ha iniziato la sua galoppata verso successo da quando ha partecipato alla soap “Un posto al sole”, nel 1998, per proseguire con i musical, il Festival di Sanremo 2003, le fiction come “L’Onore e il rispetto” e le tante commedie che hanno conquistato il botteghino. Il 4 aprile compie 40 anni e festeggerà in tour nei teatri con “La Sciantosa”, dove interpreta i più grandi successi classici della tradizione napoletana.
A cura di Ciro Brandi
1.639 CONDIVISIONI

Bionda, occhi azzurri, viso angelico e un talento da fare invidia. Serena Autieri, napoletana doc, festeggia i suoi primi 40 anni il 4 aprile ma ha già raggiunto traguardi che per lei, perenne e romantica sognatrice, quando era giovanissima erano, forse, impensabili.  Esplosa grazie alla soap di Rai 3 “Un posto al sole”, la Autieri si è imposta al pubblico anche grazie alla partecipazione al Festival di Sanremo 2003, accanto a Pippo Baudo e Claudia Gerini, diventando poi volto di fiction televisive e commedie per il grande schermo d’immenso seguito. Nella sua carriera, c’è anche tantissimo teatro e, infatti, attualmente, è in tour con lo spettacolo “La Sciantosa”, che sta registrando un successo clamoroso in tutta Italia.

“Un posto al sole” e “Stranamore”

Fin da bambina, Serena Autieri studia danza classica, canto e recitazione, spinta dalla mamma Maria Rosa, orafa ma amante del canto e dotata di una bellissima voce. Già a 15 anni vince il concorso di Miss Teenager nella categoria “cantanti” e, in seguito, lavorerà come speaker in radio. Dopo il diploma all’Istituto d’Arte di Napoli, s’iscrive alla Facoltà di Architettura e nel 1997 incide il cd “Anima Soul”, influenzato dal suo amore per Liza Minnelli. L’anno dopo, la Autieri entra nel cast della soap “Un posto al sole”, nel ruolo della cantante ribelle Sara De Vito, riscuotendo sin da subito un ottimo seguito. Nel 2001, Alberto Castagna la nota e la vuole come valletta di “Stranamore". Tra 2002 e 2003, invece, fa parte del cast delle fiction “Vento di ponente” e “Tutti i sogni del mondo”.

Il Festival di Sanremo 2003, l’esordio al cinema e le grandi fiction

Il teatro bussa alla sua porta e, nella stagione 2002-2003, l’attrice è protagonista del musical “Bulli & Pupe” ed è proprio grazie a questo spettacolo che Pippo Baudo la sceglie per affiancarlo alla conduzione del Festival di Sanremo 2003, con Claudia Gerini. La Autieri ha, così, la possibilità di mostrare a milioni di spettatori le sue innate capacità nel ballo e nel canto e i media sono tutti concentrati su di lei. Successivamente, è di nuovo a teatro con il musical “Vacanze Romane”, con Massimo Ghini. L’esordio al cinema avviene nel 2004, con il drammatico “Sara May”, diretto da Marianna Sciveres, ma il mondo della tv la reclama a gran voce e l’attrice entra a far parte del cast delle miniserie tv “La maledizione dei templari”, “Callas e Onassis” e “L’Onore e il rispetto”, successo enorme di Canale 5, con Gabriel Garko. Nel 2007 è la Professoressa Paliani del film “Notte prima degli esami – Oggi”, di Fausto Brizzi e, nel 2009, è nel cast della commedia “L’Ultimo crodino”, diretta da Umberto Spinazzola, con Ricky Tognazzi e Enzo Iacchetti, ed è nel cast de “L’Onore e il rispetto – Parte seconda”. L’anno dopo, gira la miniserie “Nel bianco” e “Natale in Sudafrica”, di Neri Parenti, con Christian De Sica, Giorgio Panariello, Belen Rodriguez e Massimo Ghini. Nel 2010 ha sposato il manager e produttore Enrico Griselli e, nel 2013, è diventata la mamma di Giulia Tosca.

“Il principe abusivo”, “Tale e Quale Show” e “La Sciantosa”

Nel 2011, gira il blockbuster “Femmine contro Maschi”, di Fausto Brizzi e la fiction “Dov’è mia figlia?”, accanto a Claudio Amendola e Nicole Grimaudo. Il pubblico televisivo impazzisce per lei quando la Autieri decide di partecipare allo show televisivo di Rai Uno, “Tale e Quale Show”, nel 2012, condotto da Carlo Conti. L’attrice sbaraglia la concorrenza, vincendo l’edizione. Nello stesso anno, gira il drammatico “Il rosso e il blu”, di Giuseppe Piccioni, con Margherita Buy e Riccardo Scamarcio e, nel 2013, è la volta del blockbuster “Il principe abusivo”, di e con Alessandro Siani e Christian De Sica, dove la Autieri interpreta il ruolo della “ruspante” Jessica Quagliarulo, cugina del protagonista Antonio/Siani. Da quel momento, la commedia sembra essere il suo genere prediletto, dato che girerà “Un fantastico via vai”(2013) di Leonardo Pieraccioni, “Sapore di te”(2014) diretta da Carlo Vanzina, “Ambo”(2014) di Pierluigi Di Lallo e “Si accettano miracoli”(2015), del suo amico Alessandro Siani. Grazie alla sua straordinaria voce, la Autieri ha doppiato il personaggio di Elsa nel successo Disney “Frozen – Il Regno di Ghiaccio”(2013) e, recentemente, l’abbiamo vista in “Se mi lasci non vale”, di e con Vincenzo Salemme. Dal 2013, l’attrice è in giro, in tutta Italia, con lo spettacolo teatrale “La Sciantosa”, di Gino Landi, dove canta tantissimi successi immortali, tra cui “Io te vurria vasa'”, “Lily Kangy”, “Come facette mammeta” e “O’ surdato ‘nnamurato'”.

1.639 CONDIVISIONI
Nina Soldano di Un posto al sole ha sposato il suo Teo a New York: lui ha 13 anni in meno
Nina Soldano di Un posto al sole ha sposato il suo Teo a New York: lui ha 13 anni in meno
È morta Regina Senatore, la mamma di Guido di
È morta Regina Senatore, la mamma di Guido di "Un Posto al Sole"
È morto il creatore di Un posto al sole, i protagonisti:
È morto il creatore di Un posto al sole, i protagonisti: "Ci hai lasciato parole preziose"
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni