In pochi anni, è riuscita a ritagliarsi milioni di ammiratori che ne apprezzano l’avvenenza tutta mediterranea, il talento immenso e, allo stesso tempo, la classica semplicità dell’eterna ragazza della porta accanto. Luisa Ranieri compie 45 anni il 16 dicembre e ha già girato 21 pellicole per il cinema, iniziando con Pieraccioni, e 14 tra serie e film tv. Sposata con un altro grande del nostro spettacolo, Luca Zingaretti, conosciuto proprio sul set di una miniserie, la Ranieri ha dimostrato di sapersi adattare a qualsiasi ruolo, risultando sempre ineccepibile.

La pubblicità cult e l’esordio con Pieraccioni

L’attrice è nata a Napoli e, dopo aver studiato recitazione, esordisce a teatro nella sua città. Nel 2001, compare in uno spot di una bevanda e la sua frase “Antò… fa caldo!”, diventa un vero e proprio tormentone. Dopo essere comparsa nella fiction “La squadra”(2000), Leonardo Pieraccioni la nota e la vuole assolutamente nella sua commedia “Il principe e il pirata”, dove la Ranieri interpreta il ruolo della bella Chiara. Nel 2002, invece, è stata Assunta Carlini nella fiction “Maria Goretti” mentre al cinema la vedremo ne “Il fuggiasco”(2003), di Andrea Manni; “Guardiani delle nuvole”(2004), per la regia di Luciani Odorisio e “Eros”(2004), di Michelangelo Antonioni.

Le grandi fiction e l’incontro con Luca Zingaretti

Riccardo Milano la dirigerà nelle fiction “La omicidi”(2004) e “Cefalonia”(2005), dove conobbe il suo futuro marito, e padre delle due figlie Emma e Bianca, Luca Zingaretti. Nello stesso anno, affianca Adriano Celentano nello show tv “Rockpolitik” ed è Maria Callas nella fiction “Callas e Onassis. La sua avventura in tv continua con le serie “Boris”(2007), “’O professore”(2008) e “Amiche mie”(2008) mentre al cinema la vedremo in “SMS – Sotto mentite spoglie”(2007), di e con Vincenzo Salemme; “Gli amici del Bar Margherita”(2009), diretto da Pupi Avati; “L’amore buio”(2010), di Antonio Capuano; “La vita è una cosa meravigliosa”(2010), del compianto Carlo Vanzina e nelle produzioni internazionali “Letters To Juliet”(2010), di Gary Winick; “Le marquis”(2011), diretto da Dominique Ferrugia e “Benvenuto a bordo”(2011), di Eric Lavaine.

Le commedie di successo

Le commedie “Mozzarella Stories”(2011), di Edoardo De Angelis; “Immaturi”(2011) e “Immaturi – Il Viaggio”(2012), di Paolo Genovese le regalano ancora maggiore visibilità e successo. Seguiranno poi “Colpo di fulmine”(2012), di Neri Parenti e “Maldamore”(2013), diretto da Angelo Longoni, in cui recita col marito Luca Zingaretti. Dal 2012 al 2013 ha condotto “Amore criminale” su Rai 3 e, successivamente, Ferzan Ozpetek la vuole per il suo “Allacciate le cinture”(2014). Nello stesso anno, la Ranieri è presente in tv con ben tre miniserie di enorme successo: “Gli anni spezzati – il commissario”, “Il giudice meschino” e “Una buona stagione”.

“Luisa Spagnoli” e “Napoli velata”

Nel 2016, è sul set di “Forever Young”, diretto da Fausto Brizzi e della fiction “Luisa Spagnoli” mentre l’anno dopo la vediamo in tre pellicole per il grande schermo: “La musica del silenzio”, di Michael Radford, dove la Ranieri recita con Toby Sebastian, Jordi Mollà e Antonio Banderas; “Veleno”; di Diego Olivares e “Napoli velata”, di Ozpetek. L’ultima fiction, invece, è stata “La vita promessa”(2018), di Ricky Tognazzi.