166 CONDIVISIONI
24 Gennaio 2016
20:31

Le 10 cose di “50 sfumature di grigio” che ancora non sapevate

il caso cinematografico del 2015, diretto da Sam Taylor-Johnson, ha portato milioni di fan nelle sale e ha fatto da trampolino di lancio ai suoi sexy protagonisti, Dakota Johnson e Jamie Dornan, ossia la studentessa Anastasia Steele e il miliardario Christian Grey. La voglia dei fan di conoscere tutte le curiosità è stata enorme, ma ci sono ancora 10 cose che, probabilmente, vi erano sfuggite.
A cura di Ciro Brandi
166 CONDIVISIONI

"50 sfumature di grigio", il caso cinematografico del 2015, diretto da Sam Taylor-Johnson, con protagonisti i sexy Jamie Dornan e Dakota Johnson, rispettivamente nei panni di Christian Grey e Anastasia Steele, ha portato nelle sale milioni di persone in tutto il mondo, le stesse che hanno amato l'omonimo romanzo del 2011, scritto da E. L. James, che figura anche come produttrice del film. La storia d’amore, passione e dominazione tra la studentessa e il miliardario ha mandato in delirio i fan e ha conquistato il botteghino. In rete, le curiosità si sono susseguite senza sosta, prima dell’uscita e anche dopo, ma ce ne sono ancora 10 che, probabilmente, vi sono sfuggite.

1. Il rifiuto di Angelina Jolie

Inizialmente, i produttori proposero la regia del film a diversi registi, tra i quali anche Angelina Jolie, ma l’amata attrice rifiutò l’offerta.

2. I tatuaggi nascosti di Dakota Johnson

Non tutti sanno che l’attrice Dakota Johnson ha dovuto coprire i suoi tatuaggi con molto trucco per entrare appieno nel ruolo della timida e (inizialmente) spaesata Anastasia Steele.

3. Il duro allenamento di Jamie Dornan

Da quando fu scelto per il ruolo di Christian Grey, Jamie Dornan si sottopose ad un rigido allenamento giornaliero, di 3 ore, e ad una dieta proteica per aumentare e definire la sua massa muscolare.

4. Le scene della Stanza dei Giochi girate alla fine

Le scene della Stanza dei Giochi sono state effettuate durante l’ultima settimana del calendario riprese della produzione. Era tutto previsto perché, in questo modo, i due attori protagonisti si sarebbero conosciuti meglio ed entrati più in confidenza.

5. La musica durante le scene hot

Durante le riprese delle scene di sesso, la regista Sam Taylor-Johnson metteva sempre della musica molto soft per aiutare il cast a rilassarsi e creare l’atmosfera giusta per le scene. Uno degli artisti scelti era Caetano Veloso.

6. L’arredamento dell’attico di Grey

Il magnifico attico di Christian Grey è stato interamente arredato da un’azienda portoghese, la Menina Design.

7. La scena dell’aliante

La famosa scena dell’aliante è stata girata usando i green screen, quindi senza bisogno di alcuna controfigura.

8. Una canzone da Oscar

Una delle canzoni della colonna sonora, “Earned It”, cantata da The Weeknd, è candidata agli Oscar 2016 come Miglior canzone originale.

9. I divieti

La pellicola è stata vietata ai minori di 17 anni negli USA e in Australia per la presenza di "forti contenuti sessuali, inclusi dialoghi, comportamenti inconsueti, nudità, e linguaggio non adatto", mentre il divieto è stato portato a 18 in Spagna, Regno Unito e Russia. In Italia, invece, è stato vietato ai minori di 14 anni. Il film non è stato affatto distribuito in Kenya, Indonesia, Malesia ed Emirati Arabi Uniti per la presenza di scene di sesso, mentre in Vietnam è stato vietato ai minori di 16 anni, nonostante sia stato epurato da tutte le scene di sesso.

10. Il budget e gli incassi

La pellicola ha incassato 570.489.358 dollari in tutto il mondo, a fronte di un budget di 40 milioni.

166 CONDIVISIONI
Il Moige contro '50 sfumature di grigio': 'Inadatto al pubblico dei minori'
Il Moige contro '50 sfumature di grigio': 'Inadatto al pubblico dei minori'
Le 10 cose di “The Untouchables – Gli Intoccabili” che ancora non sapevate
Le 10 cose di “The Untouchables – Gli Intoccabili” che ancora non sapevate
Le 10 cose de “Gli Aristogatti” che ancora non sapevate
Le 10 cose de “Gli Aristogatti” che ancora non sapevate
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni