Raggiunto da Il Mattino, Morgan commenta la denuncia di Asia Argento ai danni di Harvey Weinstein, produttore cinematografico accusato da decine di donne in tutto il mondo che sostengono oggi di essere stata molestate o addirittura violentate da lui. In Italia una tra le più grandi accusatrici del produttore è stata proprio l’ex compagna di Castoldi che ha rivelato di aver subito uno stupro da parte dell’uomo circa 20 anni fa. Morgan va controcorrente e non solo dimostra di non appoggiare la madre di sua figlia, ma addirittura ne mette in discussione il racconto:

Ma perché Asia e altre persone hanno denunciato le molestie solo adesso? Perché non l'hanno fatto prima, quando Harvey Weinstein era uno degli uomini più potenti del mondo? Improvvisamente ha passato dei guai e ora tutti gli si sono piombati addosso come avvoltoi. Adesso mi viene quasi da provare pietà per lui. Asia me ne aveva parlato, Weinstein era un suo amico. Non so che dire, io sono completamente fuori da tutta questa questione, anche se trovo esagerato parlare di violenza. Le persone che vengono violentate hanno dei problemi seri con sé stesse, hanno vergogna anche a parlare con la loro mamma.

Stupro o scelta di comodo: Castoldi si interroga

Marco si interroga sulla differenza che sostiene esista tra una violenza sessuale e quello che ritiene sia stato uno scambio atto a trarne dei benefici. Morgan fa un distinguo e, quando gli chiedono cosa pensa abbia subito la Argento, rilancia: “Non lo so, ma le persone che subiscono violenze non ottengono guadagni da questo, come un posto di lavoro, hanno solo da perdere. Non ho il livello per parlarne, ma le bimbe violentate perdono la loro essenza di vita. Quella invece è una scelta, non bisogna confondere con la violenza che è abominevole ed è uno degli atti peggiori che un essere umano possa commettere. In questo caso non mi sembra di doverla mettere in questi termini”. Infine il musicista aggiunge:

Vorrei mantenere una certa eleganza, ma dico che non la denuncerò al tribunale dei minori dicendo che le porterò via la figlia perché una madre del genere non è tanto un buon modello. Lui è pessimo però lo sapevano tutti, lo è anche per me anche se non ci ho mai avuto a che fare e l'ho visto solo qualche volta. Lo denunciano tutti ora che si trova nei casini, ma non mischiamo la violenza sessuale con chi trae profitto da certi comportamenti.

La replica di Asia Argento

Asia è stata messa al corrente delle dichiarazioni rilasciate dal suo ex compagno, cui ha replicato attraverso alcuni post su Twitter. L’attrice confuta le sue credenze a partire dall’analisi del suo ruolo di padre: “Non solo non paga gli alimenti alla figlia, la vede al massimo due volte l’anno. È un pessimo padre e un uomo alla deriva”. Poi aggiunge: “Marco Castoldi, padre di mia figlia, non paga il mantenimento dal 2010. Gli pignoreranno la casa. Non mi sembra una fonte attendibile”.

Morgan difende il suo ruolo di padre

A proposito del suo ruolo di padre – Morgan ha due figlie, prima avuta da Asia Argento e la seconda nata dalla relazione con Jessica Mazzoli – il cantautore ammette le sue colpe, pur sostenendo di essere sempre rimasto un buon genitore: “Sono profondamente affettuoso, ma allo stesso tempo assente. Sono una persona buona però ho tanti problemi, come la depressione. Ma penso che in fin dei conti come papà sono il massimo, io vorrei un papà come me”.