video suggerito
video suggerito

Oscar 2015: la statuetta fatta coi LEGO fa impazzire gli “sconfitti” (FOTO)

Il suo nome è Nathan Sawaya ed è un artista di New York esperto in sculture fatte con i mattoncini LEGO. L’Oscar che avete visto durante la cerimonia al Dolby Theatre, consegnata agli “sconfitti eccellenti”, ha fatto impazzire i fan e gli stessi attori. Intanto, la caccia online è cominciata.
A cura di Ciro Brandi
40 CONDIVISIONI
Immagine

Ok, vincere l’Oscar è la soddisfazione massima per una star del cinema, però quest’anno, agli sconfitti è andato un premio di consolazione che li ha fatti impazzire di gioia: un Oscar fatto interamente con i mattoncini LEGO. L’originale statuetta – che i fan sta cercando forsennatamente online senza riuscire a trovarla – è stata realizzata dall'artista Nathan Sawaya, noto artista di New York, esperto in sculture fatte coi mitici mattoncini mattoncini, che ha deciso di realizzare il cimelio per consolare i registi Lord & Miller della mancata nomination al Miglior film d’animazione di "The Lego Movie", presente solo nella categoria Miglior canzone. L’Oscar, come sappiamo, è andato a “Big Hero 6”, di casa Disney, che ha battuto il super favorito “Dragon Trainer 2”, ma alla fine la statuetta di LEGO è stata data a tutti le celebrità che non ce l’hanno fatta quest’anno a portare a casa quella vera.

E’ realizzata con 500 mattoncini incollati l'uno sull'altro

Sawaya ne ha preparate 20, ognuna di esse è fatto con 500 mattoncini, tenuti però insieme da colla speciale per far si che non si staccassero. L’artista, però, non si aspettava che grandissimi attori del calibro di Steve Carell, Meryl Streep, Bradley Cooper, Clint Eastwood, Emma Stone, Felicity Jones e la grande Oprah Winfrey fossero fieri di portarlo quasi come uno scettro, un ricordo estremamente gradito della serata al Dolby Theatre. Sawaya ricorda, però, che gli resterà sempre impresso un attore in particolare:

Penso che vedere Channing Tatum che accarezzava la statuetta fatta coi LEGO sarà qualcosa che non dimenticherò mai.

Naturalmente, dopo la cerimonia, Sawaya è stato subissato di richieste da ogni parte del globo, e anche da molti attori che non erano al Dolby Theatre la sera del 22 febbraio scorso. E’ stato allora che l’artista ha sottoposto la sua “opera” al giudizio degli esperti del sito Lego Ideas, dove tutti possono inviare, appunto, i propri progetti, in attesa che vengano immessi sul famoso sito e che collezionino un numero tale di supporters da convincere l’azienda a metterli in vendita. Lo stesso Sawaya ha detto che potremo trovare il suo Oscar, e quindi iniziare a supportarlo online, tra pochi giorni. Non ci resta che attendere.

40 CONDIVISIONI
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni
api url views