365 CONDIVISIONI
29 Febbraio 2016
05:40

Oscar 2016 a Alejandro González Iñárritu come Miglior regista per “Revenant”

Alejandro González Iñárritu è il nuovo re Mida di Hollywood. Il regista messicano sarà ricordato per sempre per essere stato il terzo regista, dopo John Ford e Joseph Leo Mankiewicz, a vincere l’Oscar per la Miglior regia per due anni consecutivi, dopo “Birdman”, l’anno scorso.
A cura di Ciro Brandi
365 CONDIVISIONI

Alejandro González Iñárritu ha vinto l'Oscar 2016 per la miglior regia. Il regista messicano di "Revenant" è il nuovo re Mida di Hollywood e sarà ricordato per sempre per essere stato il terzo regista, dopo John Ford e Joseph Leo Mankiewicz, a vincere l’Oscar per la Miglior regia per due anni consecutivi, dopo “Birdman”, l’anno scorso. Iñárritu, prima dell’Oscar, aveva vinto anche il Golden Globe e il BAFTA sempre come Miglior regista, mettendo, quindi, la ciliegina sulla torta è arrivata stasera con l’ennesimo riconoscimento ad una carriera fenomenale (tutti i vincitori degli Oscar 2016).

"Revenant – Redivivo", Leonardo DiCaprio esploratore tradito e vendicativo

I bookmakers erano tutti concordi, alla vigilia, sulla sua vittoria. D’altronde, “Revenant – Redivivo” ha vinto tutto quello che si poteva vincere, grazie alla bravura di Leonardo DiCaprio e Tom Hardy, ma soprattutto alla maestria registica del gigante messicano del cinema. La storia dell’esploratore e cacciatore Hugh Glass, abbandonato dai suoi “amici” e costretto a sopravvivere tra lande ghiacciate e deserte, per avere poi la sua vendetta, fa da base perfetta alle sue straordinarie tecniche registiche, già espresse alla grande nei film precedenti, soprattutto in “Amores perros” e “Birdman”. Iñárritu ha saputo accontentare coloro che volevano un film di grande impatto visivo, ma anche quelli che sono più interessati all’aspetto psicologico dei personaggi e alla loro caratterizzazione. Le tecniche di ripresa eccellenti, mai statiche, con lunghi piani sequenza, dall’alto e dal basso, in acqua, esaltando anche le fantastiche location – in Canada e nella Terra dei Fuochi in Argentina – e coinvolgendo lo spettatore nella storia, dall’inizio alla fine. Naturalmente, ci sono scene realizzate in CGI – la scena dell’orso ha con Glenn Ennis nei panni della feroce creatura che aggredisce DiCaprio; quella della mandria di bisonti e della caduta del cavallo nel burrone – ma il resto della pellicola è tutta farina del sacco di Iñárritu. Speriamo per gli altri registi che il director messicano decida di prendersi un anno sabatico, altrimenti, l’anno prossimo, sarà di nuovo guerra.

365 CONDIVISIONI
Oscar 2016 a Leonardo DiCaprio come Miglior attore protagonista per "Revenant"
Oscar 2016 a Leonardo DiCaprio come Miglior attore protagonista per "Revenant"
Le 5 nomination come "Miglior regia" agli Oscar 2016
Le 5 nomination come "Miglior regia" agli Oscar 2016
Oscar 2016, l'orso di Revenant in sala insieme a Leonardo DiCaprio
Oscar 2016, l'orso di Revenant in sala insieme a Leonardo DiCaprio
19.445 di ViralVideo
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni