La moda l’ha letteralmente rapito quando aveva circa 15 anni e da quel momento non si è più fermata, diventando un volto amatissima anche della televisione e del cinema. Laetitia Casta, l’11 maggio, compie 40 anni e, oltre ad aver calcato le più importanti passerelle del mondo, essere stata il volto di decine di campagna pubblicitarie e la musa di prestigiosi fotografi, ha già girato circa 18 film, esordendo nel 1999 con “Asterix e Obelix contro Cesare”. Nel suo curriculum ci sono anche miniserie tv e la presentazione del Festival di Sanremo, sempre del 1999, accanto a Fabio Fazio. Nel nostro paese ha trovato anche l’amore con Stefano Accorsi, dal quale ha avuto due figli, ma dopo la separazione, si è legata al connazionale Louis Garrel.

La moda, le copertine e le pubblicità

Il suo nome completo è Laetitia Marie Laure Casta ed è nata a Pont-Audemer, in Normandia. La Casta viene scoperta a soli 15 anni da un fotografo dell’agenzia Paris Madison Models mentre si trova in vacanza con la sua famiglia in Corsica. Diventa subito una modella dell’agenzia, facendo impazzire i fotografi della rivista ELLE e diventando testimonial di L’Oréal. Successivamente, lavorerà per Victoria’s Secret, H&M, Guess, Swarowski, comparendo anche sul prestigioso calendario Pirelli e collezionando più di cento copertine in poco tempo.

L’esordio al cinema con “Asterix e Obelix contro Cesare”

Nel 1999, l’Associazione dei sindaci francesi (AFM) l’ha scelta come Marianne, simbolo e rappresentazione iconica della Repubblica francese  e, nello stesso anno, presenta il Festival di Sanremo con Fabio Fazio, entrando nel cuore del pubblico italiano che apprezza la sua bellezza semplice e genuina. Sempre nel 1999, esordisce sul grande schermo nei panni di Falbalà nel film “Asterix e Obelix contro Cesare”, recitando accanto a Gérard Depardieu e Roberto Benigni. Nel 2000, gira il film “Gitano”, di Manuel Palacios, con Joaquin Cortés, seguito dalla miniserie tv “La Bicyclette Bleue” e dalle pellicole “Les âmes fortes”(2001), di Raul Ruiz; “Rue des plaisirs”(2002), diretto da Patrice Leconte e “Errance”(2003), per la regia di Damien Odoul. Nel 2001, nasce la figlia Sahteene, nata dalla relazione con Stéphane Sednaoui, mentre nel 2003 inizia la relazione col nostro Stefano Accorsi, da cui nasceranno i figli Orlando e Athena. L’anno successivo è la protagonista della miniserie tv “Luisa Sanfelice” dei fratelli Taviani, dove recitano anche Adriano Giannini, Cecilia Roth ed Emilio Solfrizzi.

Il film con Stefano Accorsi e la nomination ai César

Nel 2006, è la protagonista di “Le Grand Appartment”, commedia di Pascal Thomas e, l’anno dopo, recita con Stefano Accorsi nel film drammatico “La Jeune Fille et le Loups”, di Gilles Legrand, inedito in Italia mentre nel 2008, Olivier Ducastel e Jacques Martineau la vogliono come protagonista del drammatico “Nés en 68”. Dopo le pellicole “Visage”(2009), di Tsai Ming-liang e “Gainsbourg, vie héroique”(2010), di Joann Sfar, in cui interpreta Brigitte Bardot, ruolo che le valse una nomination ai Premi César come Miglior attrice non protagonista. La Casta compare anche nel video della canzone “Te amo”, di Rihanna. Nel 2011 è Simone nel film “La guerra dei bottoni”, diretto da Christophe Barratier, ispirato al romanzo di Louis Pergaud e nel 2012 è accanto a Richard Gere e Susan Sarandon nel thriller “La frode”, per la regia di Nicholas Jarecki.

“Una donna per amica” di Genovesi e i progetti futuri

Sempre nel 2012, doppia il personaggio di Jewel nella versione francese del film d’animazione “Rio”, di Carlos Saldanha ed è nel cast del film “Do Not Disturb” del regista israeliano Yvan Attal. Nel 2014 è stata la protagonista femminile della commedia “Una donna per amica”, di Giovanni Veronesi, dove ha recitato accanto a Fabio De Luigi e “11 donne a Parigi”, di Audrey Dana, con Isabelle Adjani. Nel 2017, è stata a teatro con lo spettacolo “Scènes de la vie conjugale” mentre nel 2018 sarà nel cast del biopic “Facteur Cheval”, di Nils Tavernier.