24 Marzo 2013
16:39

Bif&st 2013: tutti i vincitori di un’edizione da grandi numeri

Si è conclusa la quarta edizione del Festival Internazionale del cinema e della cultura cinematografica di Bari e i numeri parlano chiaro: 70mila spettatori e una carovana di film e super ospiti che hanno reso la kermesse un vero successo.
A cura di Ciro Brandi
Bif&st 2013

Si è conclusa la quarta edizione del Bif&st 2013, il Festival Internazionale del cinema e della cultura cinematografica di Bari, voluto e promosso dalla Regione Puglia sotto la presidenza di Nichi Vendola e organizzato dalla Apulia Film Commission. Quest’anno c’è stata una grandissima affluenza di spettatori, quasi 70mila, rispetto ai 55mila della scorsa edizione, per la gioia degli organizzatori e del direttore del Festival, Felice Laudadio. Il Bif&st ha premiato Marco Bellocchio, regista del miglior film “Bella addormentata” e Alessandro Gassman, regista della migliore opera prima “Razza bastarda”. Il premio come miglior attrice è andata, ex aequo, a Sara Podda e Maya Mulasper per il film “Bellas mariposas” di Salvatore Mereu mentre il miglior attore è Roberto Herlitzka per “Il rosso e il blu”, diretto da Giuseppe Piccioni.

Per quanto riguarda i premi internazionali, quello per il miglior regista è andato a Srdan Golubovic per il film “Krugovi”, Vesa-Matti ha portato a casa quello per il miglior attore per il film “Road North” mentre la migliore attrice è Bernadette Lafont per “Paulette” di Jerome Enrico. Di seguito trovate, comunque, tutti gli altri premi e vincitori.

Premio Franco Cristaldi per il miglior produttore:

Domenico Procacci per “Diaz” di Daniele Vicari

Premio Mario Monicelli per il regista del miglior film:

Marco Bellocchio per il suo film “Bella addormentata

Premio Tonino Guerra per la migliore sceneggiatura:

Salvatore Mereu per il suo film “Bellas mariposas”

Premio Anna Magnani per la migliore attrice protagonista:

Sara Podda e Maya Mulas per “Bellas mariposas” di Salvatore Mereu

Premio Vittorio Gassman per il miglior attore protagonista:

Roberto Herlitzka per “Il rosso e il blu di Giuseppe Piccioni

Premio Ennio Morricone per il miglior compositore delle musiche:

Carlo Crivelli per “Bella addormentata” di Marco Bellocchio

Premio Giuseppe Rotunno per il miglior direttore della fotografia:

Massimo Faletti per “Bellas mariposas” di Salvatore Mereu

Premio Dante Ferretti per il miglior scenografo:

Maurizio Sabatini per “La migliore offerta di Giuseppe Tornatore

Premio Roberto Perpignani per il miglior montatore:

Francesca Calvelli per “Bella addormentata” di Marco Bellocchio

Premio Piero Tosi per il miglior costumista:

Francesca Livia Sartori per “Romanzo di una strage di Marco Tullio Giordana

Premio Internazionale al miglior regista:

Srdan Golubovic per il suo film “Krugovi” (“Circles”)

Premio Internazionale al miglior attore:

Vesa-Matti Lori per “Road north” di Mika Kaurismaki

Premio Internazionale per la migliore attrice:

Bernadette Lafont per “Paulette” di Jerome Enrico

Premio Francesco Laudadio per la migliore opera prima e seconda:

“Razza bastarda” di Alessandro Gassman

Menzione speciale a “Nina” di Elisa Fuksas

Premio Vittorio De Seta per il miglior film documentario:

“The bosnian identity” di Matteo Bastianelli

Menzione speciale a “Lo stato della follia” di Francesco Cordio

Premio Michelangelo Antonioni per il miglior cortometraggio:

“Genesi” di Donatella Altieri

Menzione speciale a “Rumore bianco” di Alessandro Porzio

Festival di Cannes 2013: tutti i vincitori di un’edizione da ricordare
Festival di Cannes 2013: tutti i vincitori di un’edizione da ricordare
Ettore Scola presenta il Bari Film Festival e fa appello alla cultura
Ettore Scola presenta il Bari Film Festival e fa appello alla cultura
“Grisgris” è il vincitore del Festival di Cannes 2013 secondo i bookmakers
“Grisgris” è il vincitore del Festival di Cannes 2013 secondo i bookmakers
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni