Sbarca nelle sale, dal 29 maggio, l’attesissimo biopic su Elton John, “Rocketman”, diretto da Dexter Fletcher con protagonista il bravissimo Taron Egerton. Nelle sale, però, dal 30 ci saranno anche lo sci-fi “Godzilla II: King of the Monsters”, per la regia di Michael Dougherty; “L’Angelo del crimine”, diretto da Luis Ortega e basato sulla storia vera del serial killer argentino Carlo Robledo Puch, interpretato da Lorenzo Ferro e “Primula rossa”, di Franco Jannuzzi, incentrato sulla storia vera di Ezio Rossi, un ex terrorista dei NAP (Nuclei Armati Proletari), che ha trascorso quasi tutta la sua vita tra il carcere e l’OPG, l’Ospedale Psichiatrico Giudiziario.

“Rocketman”

Il film racconta la straordinaria storia della vita musicale del grande Elton John che, da timido pianista prodigio diventerà una superstar internazionale. La parabola della sua incredibile ascesa – partita dalla Royal Academy of Music e proseguita con la collaborazione con Bernie Taupin – sarà accompagnata dalle sue canzoni più amate, più cantante che lo hanno reso una delle figure più iconiche e turbolente della cultura pop.

“Godzilla II: King of the Monsters”

Il mastodontico Godzilla è tornato e, in questo sequel, si scontrerà con i leggendari Mothra, Rodan e la sua nemesi, il drago a tre teste King Ghidorah. Questi tre mostri, ritenuti finora delle semplici leggende, si batteranno per la supremazia ricorrendo alla loro smisurata potenza mentre i membri dell'agenzia di criptozoologia M.O.N.A.R.C.H. faranno di tutto per salvare l’umanità dalla loro furia.

“L’Angelo del crimine”

Buenos Aires, 1971. Carlitos è un bellissimo 17enne che già sogna le cose degli altri e già compie piccoli furti. Quando nella sua nuova scuola incontra Ramón, Carlitos si sente immediatamente attratto da quest’ultimo e inizia a mettersi in mostra per attirare la sua attenzione. Assieme, i due intraprenderanno un viaggio di scoperta, fatto di amore e di crimine. L’omicidio è solo una conseguenza casuale della violenza, che continua ad aumentare fino a quando Carlitos non viene finalmente arrestato. Per via del suo aspetto angelico, la stampa lo soprannomina “L’Angelo della Morte”. Ricoperto di attenzioni per via della sua bellezza, diventa una celebrità dal giorno alla notte ma la giustizia farà il suo corso.

“Primula rossa”

Ispirato alla vera storia di Ezio Rossi, ex terrorista dei NAP (Nuclei Armati Proletari), il film racconta la storia di Ennio che s’intreccia a quella di altri internati dell’ Ospedale Psichiatrico Giudiziario e trova una possibilità nell’incontro con lo psichiatra Lucio. Unendo fiction e documentario, la pellicola segue la lotta dello psichiatra, deciso a cercare soluzioni capaci di restituire diritti di cittadinanza a persone deboli ed escluse dalla società.