7 Novembre 2012
22:08

CineMust – i film da non perdere in uscita l’8 novembre

Questa settimana assisteremo alle file per andare a vedere “Venuto al mondo”, ma segnaliamo anche l’avvincente ed originale “Argo”, di Ben Affleck. Per i più piccoli c’è “Hotel Transylvania”, mentre sul fronte commedia ci sono “Paris-Manhattan” e “Vicini del terzo tipo”. Imperdibile De Niro in “Red Lights”.
A cura di Ciro Brandi
Venuto al mondo

Week-end pieno di sorprese e di film davvero interessanti. Molti di voi andranno sicuramente a vedere “Venuto al mondo” di Sergio Castellitto, ma noi di Fanpage vi suggeriamo di scegliere anche “Argo”, diretto e interpretato da Ben Affleck, in odore di nomination ai prossimi Oscar. Per i più piccoli (e non solo) questa settimana c’è il film d'animazioneHotel Transylvania”, residenza a cinque stelle dei mostri più famosi di sempre. Se avete voglia di provare qualche brivido d’inquietudine, allora non perdetevi Robert De Niro nei panni del sensitivo cieco Simon Silver in “Red Lights”, mentre sul fronte commedia  c’è “Paris-Manhattan”, con la protagonista ossessionata dalla filosofia dei film di Woody Allen o l’americanata “Vicini del terzo tipo”, col quartetto Stiller, Vaugh, Hill, Ayoade.

Argo

Argo”: E’ il 1979 e in piena rivoluzione islamica a Teheran , un gruppo di militanti fa irruzione nell’ambasciata americana riuscendo a prendere in ostaggio 52 persone. 6 di queste, tutti funzionari, riescono a scappare e rifugiarsi nella residenza di Ken Taylor, ambasciatore del Canada. Il governo degli USA si attiva subito per decidere come riportare a casa questi fuggitivi, prima che i rivoluzionari iraniani li trovino e li uccidano. In accordo anche con le autorità canadesi, il governo USA incarica l’agente della CIA Tony Mendez, esperto di operazioni sotto copertura, di organizzare un piano per riportarli in patria. Mendez escogita qualcosa di grandioso: mette su una finta troupe cinematografica canadese e li porta in Iran per girare un falso film di fantascienza, intitolato, “Argo”, con la speranza di avere così il permesso dal Ministero della cultura iraniano di entrare ed uscire dal paese e quindi il via libera per raggiungere gli ostaggi.

Hotel Transylvania

Hotel Transylvania”: Il celeberrimo Conte Dracula, Re degli incubi notturni, è il proprietario dell’Hotel Transylvania, lussuoso resort a cinque stelle diventato residenza dei mostri più paurosi del mondo: Frankenstein, l’Uomo Invisibile, L’Uomo Lupo e tanti altri. Dracula ha una bellissima figlia, Mavis, e per i suoi 118 anni il tenero papà sta organizzando una straordinaria ed indimenticabile festa per celebrare nel migliore dei modi l’evento. La giovane però vorrebbe solo un regalo: lasciare l’Hotel per poter vivere appieno la sua vita. Dracula, padre possessivo e timoroso, non è d’accordo, ma ecco che a sconvolgere i suoi piani arriva Jonathan, giovane girovago che arriva a sconvolgere i piani del Conte, il quale dovrà evitare in tutti i modi che Mavis s’innamori di lui.

Paris-Manhattan

Paris-Manhattan”: Alice Ovitz è un farmacista di una famiglia ebrea, che già durante i suoi primi anni di vita è stata iniziata ai film di Woody Allen e se n’è e si innamorata. Crescendo, desidera fortemente una relazione, ma l'unico uomo che abbia mai amato si è sposato con sua sorella. Sulla parete della camera di Alice pende un enorme poster di Woody Allen, con il quale ha lunghe conversazioni notturne. Passano dieci anni, Alice ha ereditato la farmacia di suo padre dopo il suo ritiro, la sorella è da tempo sposata con l'uomo che le ha rubato, e il manifesto è ancora appeso sopra il letto. La sua famiglia sta facendo del suo meglio per presentarla agli uomini non sposati. Alice è divisa tra due pretendenti : Vincent e Victor. Uno dei due, alla fine, sembra avere la meglio, ha tutte le caratteristiche che le piacciono in un uomo, tranne una: non ha mai visto un film di Allen. Quasi per caso, Alice incontra alla fine Woody Allen per le strade di Parigi. Questa volta si tratta del vero Woody Allen, e non della voce del Poster, e le dà un consiglio personale che le stravolgerà la visione delle cose.

Red Lights

Red Lights”: La dottoressa Margaret Matheson e il suo collaboratore Tom Buckley, sono ricercatori e studiosi di fenomeno paranormali. Il loro principale lavoro è quello di smascherare i sedicenti sensitivi che vanno in giro a “meravigliare” la gente comune, ricorrendo, nella maggior parte dei casi, a semplici trucchi e stratagemmi, senza avere, quindi, poteri inspiegabili. La dottoressa però, un giorno rivede in tv il sensitivo più famoso d’America, il cieco Simon Silver, che non si faceva vivo da più di 30 anni sulla scena. La Matheson si dimostra da subito timorosa, ripensando ad un episodio del passato che l’ha turbata, legato a Silver. Tuttavia, il suo collaboratore la spinge ad andare fino in fondo e smascherare una volta per tutte il sensitivo. La sfida di Buckley porterà a conseguenze impreviste.

Venuto al mondo

Venuto al mondo”: La protagonista femminile è Gemma che, nell’immediato dopoguerra, decide di recarsi a Sarajevo accompagnata da suo figlio Pietro, in occasione di una mostra  in memoria delle vittime dell’assedio. In realtà, per Gemma si tratta di un doloroso tuffo nel passato, dato che quasi 19 anni prima, la donna aveva lasciato la città con suo figlio neonato, lasciando suo marito Diego e altre persone come Goiko, un poeta bosniaco, molto amico di Gemma, che la fece incontrare, durante le Olimpiadi Invernali dell’84, con Diego, e poi Aska, una ragazza musulmana, e la piccola Sebina. La storia è incentrata proprio sul passato di Gemma e Diego, coppia che non riesce ad avere figli e che, durante la devastazione di Sarajevo, trova in Aska una possibile madre surrogata, ma ad un prezzo molto alto, che la porterà ad avere sensi di colpa forse incolmabili.

Vicini del terzo tipo

Vicini del terzo tipo”: La cittadina di Glenview, in Ohio, è minacciata da strane creature aliene. In aiuto della popolazione accorrono quattro guardiani del posto: Evan, Bob, Franklin e Jamarcus, assolutamente diversi l’uno dall’altro, ma uniti contro il nemico. Nonostante il loro impegno, anche se con mise alquanto discutibili e comportamenti non proprio responsabili, gli amici non riescono ad ottenere la stima dei residenti e dei poliziotti. Ma i quattro eroi faranno ricredere tutti e, forse, avranno il rispetto sperato.

CineMust – I film da non perdere in uscita il 22 novembre
CineMust – I film da non perdere in uscita il 22 novembre
CineMust – i film da non perdere in uscita il 29 novembre
CineMust – i film da non perdere in uscita il 29 novembre
CineMust – i film da non perdere in uscita il 15 novembre
CineMust – i film da non perdere in uscita il 15 novembre
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni