Giovanna Rei, l'attrice italiana classe 1975, è tra le donne che è stata molestata da Harvey Weinstein. È accaduto nel 1998, all'epoca era una giovane promessa in cerca di conferme quando, in un albergo di Roma, va in scena il solito copione.

Il metodo Weinstein.

Harvey Weinstein utilizza il solito escamotage per adescare le sue prede. Si presenta nudo davanti a Giovanna Rei e con una crema da massaggio, inizialmente le sue intenzioni appaiono benevoli ma l'attrice, che racconta tutto a "La vita in diretta".

Mi si presentò davanti completamente nudo con una crema da massaggio. Mi disse non voglio fare sesso, non ti preoccupare… devi solo accarezzarmi e farmi rilassare. Poi ha cominciato a diventare prepotente e mi ha strattonata verso la stanza da letto.

L'attrice è riuscita a fuggire.

Per fortuna, Giovanna Rei è riuscita a fuggire manifestando il suo dissenso e cominciando a urlare e farsi sentire. Racconta di avergli tirato addosso qualsiasi cosa si trovava nella stanza e di averlo minacciato di denuncia, solo così è riuscita a liberarsi.

Se non mi lasci andare immediatamente, io ti denuncio. Ero impaurita ma ringrazio Dio di averla fatta sentire la mia voce. Era una trappola bella e buona… quella era una violenza, anche se per fortuna non c'è stata, ma psicologicamente è stata fortissima.

La lista delle donne molestate da Harvey Weinstein è sempre più lunga. Il produttore, intanto, si è chiuso nel silenzio dopo le uniche dichiarazioni rilasciate sull'argomento: "Ho perso tutto, l'amore di mia moglie, l'affetto dei miei figli".