418 CONDIVISIONI
25 Marzo 2015
23:02

I 30 anni di Keira Knightley, da “Sognando Beckham” a icona della nuova Hollywood

La straordinaria attrice britannica oggi compie 30 anni ma il suo curriculum è già pieno di successi clamorosi. Candidata agli Oscar, ai Golden Globe e ai BAFTA, l’affascinante attrice ha già girato 35 film ed è, di diritto, una delle giovani icone della nuova Hollywood, destinata a veder brillare sempre di più la sua stella, anno dopo anno.
A cura di Ciro Brandi
418 CONDIVISIONI

Oggi, 26 marzo, l’attrice britannica Keira Knightley compie 30 anni, ma il suo curriculum è già pieno di successi clamorosi. Candidata agli Oscar, ai Golden Globe e ai BAFTA, l’affascinante attrice  ha conquistato una caterva di premi – che sarebbe impossibile elencare – ha già girato 35 film, 10 tra serie e film tv ed è, di diritto, una delle giovani icone della nuova Hollywood, con Jennifer Lawrence, Natalie Portman e altre, destinata a veder brillare sempre di più la sua stella, anno dopo anno.

I primi ruoli e l’incontro con George Lucas

La Knightley nasce a Londra il 26 marzo 1985 ed è figlia d’arte, dato che il padre, Will Knightley, è un attore teatrale e televisivo, e la madre, Sharman Macdonald, è una sceneggiatrice. L’attrice ha iniziato la sua carriera ha soli 7 anni, con piccoli ruoli in serial come “Screen One”(1993) e film tv quali “A Village Affair”(1995), di Moira Armstrong e “The Treasure Seekers”, di Juliet May (1996). I suoi genitori erano contenti di assecondarla in questa sua passione, anche perchè poteva essere utilizzata dai genitori come stimolo a combattere la dislessia di cui era affetta. E’ George Lucas ad offrirle la prima grande occasione cinematografica quando, nel 1999, viene scelta per il piccolo ruolo di Sabé nel film “Star Wars Episodio I – La minaccia fantasma” (1999), grazie alla forte somiglianza con l'attrice protagonista Natalie Portman.

 

Dal successo di “Sognando Beckham” alla nomination agli Oscar

Nel 2001, l’attrice gira “The Hole”, di Nick Hamm e “Gwyn – Principessa dei ladri”, ma non riscuotono motlo seguito. Il successo arriva l’anno dopo con il film “Sognando Beckham”, diretto da Gurinder Chadha. Il film racconta speranze e sogni di Jes (Parminder Nagra) e Jules (Knightley), due ragazze di Londra desiderose di sfondare nel mondo del football. Purtroppo, devono scontrarsi con le rispettive famiglie, che le contrastano duramente. L’attrice, grazie al film, viene lanciata nel firmamento cinematografico americano e gira “La maledizione della prima luna”, accanto a Johnny Depp e Orlando Bloom, nei panni della coraggiosa il ruolo della coraggiosa Elizabeth Swann. Il successo fu clamoroso e, da quel momento, la sua ascesa è inarrestabile. In seguito gira la commedia “Love Actually – L’amore davvero”, di Richard Curtis ed è nei panni di Ginevra in “King Arthur”(2004), di Antoine Fuqua. Nel 2005, a soli 20 anni, ottiene una nomination agli Oscar per il ruolo di Elizabeth Bennet nel film “Orgoglio e pregiudizio”, di Joe Wright e gira “Domino”, di Tony Scott, accanto a Mickey Rourke, nei panni della cacciatrice di taglie Domino Harvey. L’attrice è stata legata a Jamie Dornan, dal 2003 al 2005, mentre dal 2006 fino a inizio 2011 ha convissuto col collega Rupert Friend, conosciuto sul set del film “Orgoglio e pregiudizio”.

La saga dei “Pirati dei Caraibi”, “Espiazione” e le pubblicità per Chanel

Nel 2006 torna a vestire i panni di Elizabeth Swann nel sequel de “La maledizione della prima luna”, “Pirati dei Caraibi – La maledizione del forziere fantasma”, e nuovamente nel 2007 nell'ultimo film della fortunata trilogia, “Pirati dei Caraibi – Ai confini del mondo”. Nello stesso anno recita in “Espiazione”, sempre diretta da Joe Wright, trasposizione dall'omonimo best seller di Ian McEwan. Il film, che apre la 64esima Mostra Internazionale d'Arte Cinematografica di Venezia, la vede protagonista nel difficile e profondo ruolo di Cecilia, che le vale la seconda nomination ai Golden Globes della sua carriera. Sempre nel 2007, l’attrice è diventa la nuova testimonial del profumo Coco Mademoiselle, di Chanel, sostituendo Kate Moss. Il 2008 la vede protagonista di due film: “The Edge of Love”, di John Maybury sulla vita del poeta gallese Dylan Thomas e “La duchessa”, al fianco di Ralph Fiennes, tratto dalla biografia di Amanda Foreman su Georgiana Spencer, duchessa del Devonshire, vissuta nel XVIII secolo e antenata di lady Diana Spencer. Nello stesso anno, gira il film “Last Night”, accanto ad Eva Mendes, mentre nell'aprile 2009 ha recitato in “Non lasciarmi”, trasposizione cinematografica dell'omonimo romanzo di Kazuo Ishiguro.

 

Gli ultimi film e le pellicole in uscita

Nel 2011, Joe Wright la vuole per il ruolo di “Anna Karenina”, film tratto dal romanzo di Lev Tolstoj e continua il suo sodalizio come musa di Chanel. Nel 2013 è protagonista di “Tutto può cambiare”, dove veste i panni di Greta, giovane donna che si ritrova sola a New York dopo esser stata mollata dal fidanzato, un noto musicista e, l'anno successivo gira il thriller “Jack Ryan – L'iniziazione”, accanto a Chris Pine. Apprezzatissimo è stato il ruolo di Joan Clarke, la crittologa di “The Imitation Game”, che le ha fatto ottenere diverse nomination, tra le quali una ai Golden Globe, una ai BAFTA ed una agli Oscar per la Migliore attrice non protagonista. Nel 2012 si fidanza ufficialmente con James Righton, tastierista della rock band Klaxons. L’anno dopo, la coppia si è sposata nella proprietà di famiglia in Provenza, Francia e Nel dicembre 2014 ha annunciato la sua prima gravidanza. Nel corso del 2015, la vedremo in “Everest”, diretto da Baltasar Kormakur, al fianco di Robin Wright, Jake Gyllenhaal e Josh Brolin.

 
418 CONDIVISIONI
Keira Knightley ha partorito, nato il suo primogenito in gran segreto
Keira Knightley ha partorito, nato il suo primogenito in gran segreto
"Keira Knightley è incinta, indossa abiti fatti apposta per nasconderlo"
Keira Knightley è incinta e lo conferma: “Sì, aspetto un bambino”
Keira Knightley è incinta e lo conferma: “Sì, aspetto un bambino”
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni