Kevin Spacey finisce ancora nella bufera, con una nuovo scandalo di molestie a un anno di distanza dalle prime accuse che bloccarono la sua carriera d'attore. A denunciarlo è stato stavolta un massaggiatore in California, rimasto ufficialmente anonimo (la Corte superiore di Los Angeles l'ha identificato come John Doe). Il fatto risalirebbe a due anni fa e l'accusa è stata depositata giovedì scorso.

Il racconto del massaggiatore

Questa la dinamica: l'uomo ha raccontato di essere andato a lavorare a domicilio nell'abitazione dell'attore a Malibu. Il querelante sostiene che Spacey abbia bloccato la porta della stanza e che, nel corso del massaggio, abbia lamentato dolori nella zona inguinale, guidando più volte la sua mano per indirizzarla verso i propri organi genitali. Spacey gli avrebbe offerto anche del sesso orale. A quel punto, l'uomo sarebbe fuggito: il suo legale sostiene che "come risultato diretto e immediato del comportamento illecito di Spacey, il querelante ha subito e continua a subire danni economici, perdita di guadagni e altri danni".

Le denunce contro Spacey, il caso del '92 è prescritto

A fine agosto, inoltre, è stata presentata un'altra denuncia contro Spacey. Il divo due volte premio Oscar è stato accusato da un altro uomo, per una presunta aggressione sessuale che sarebbe avvenuta nel 1992 a West Hollywood. In questo caso, però, la procura non ha potuto portare avanti il caso, che secondo le leggi della California risulta in prescrizione. Spacey è per giunta indagato nel Regno Unito per ben sei richieste di aggressioni sessuali che sarebbero avvenute nell'arco di 22 anni. Tutto era partito con la denuncia di Anthony Rapp, che nell'ottobre 2017 ha sostenuto di essere stato molestato da Spacey quando aveva solo 14 anni. In seguito alla sua dichiarazione, l'attore ha ammesso per la prima volta di essere gay.

Gli effetti sulla carriera, Spacey fuori da House of Cards

Quanto accaduto sta avendo un effetto deleterio sulla carriera di Spacey, al momento bloccata. Non solo è stato sostituito nel cast di "Tutti i soldi del mondo"  di Ridley Scott (che ha rigirato buona parte del film), ma il personaggio del suo Frank Underwood è stato eliminato con un colpo di spugna dalla prossima stagione di House of Cards. Frank è morto ufficialmente: la protagonista assoluta della nuova annata sarà la vedova Claire, interpretata da Robin Wright.