La vita di Kevin Spacey non è più la stessa da quando l'attore premio Oscar, mesi fa, è diventato uno dei protagonisti in negativo dell'enorme scandalo molestie sessuali a Hollywood. La situazione legale dell'attore si complica, se si considera che in queste ore è arrivata la notizia di una nuova denuncia per molestie sessuali ai suoi danni ricevuta dall'ufficio del procuratore distrettuale di Los Angeles.

Al momento non ci sono informazioni dettagliate rispetto alle ragioni specifiche della denuncia, né sull'identità della persona che l'abbia fatta, ma questa vicenda si aggiunge alle indagini che si sono aperte, sempre a Los Angeles, lo scorso aprile per presunte molestie del premio Oscar ai danni di un uomo, risalenti al 1992,. Indagini che si aggiungono alle altre in corso in Connecticut e a Londra e completano il quadro della complessa situazione legale nella quale l'attore si trova. Da parte di Spacey e del suo entourage non sono arrivati commenti pubblici a questo nuovo filone investigativo.

Le accuse di Anthony Rapp

Come è ormai noto, la valanga che ha travolto e rovinato la reputazione pubblica di Kevin Spacey è stata innescata dall'attore Anthony Rapp quando, ad ottobre 2017, aveva raccontato di essere stato violentato dall'attore quando aveva solo 14 anni. In scia alle dichiarazioni di Rapp, alle quali Spacey aveva deciso di rispondere scusandosi pubblicamente e facendo coming out rispetto alla sua omosessualità, sono state circa 30 le persone che hanno denunciato Spacey.

Gli effetti dello scandalo molestie sulla carriera di Spacey

Le accuse a Spacey hanno avuto anche un effetto immediato sulla sua carriera. A pochi giorni di distanza dall'uscita pubblica di Rapp, Netlfix ha deciso di interrompere ogni rapporto con l'attore, escludendolo dal cast dell'ultima stagione di "House of cards" e interrompendo ogni tipo di collaborazione. Sorte simile quella per il film "Tutti i soldi del mondo", che Spacey aveva già girato e per il quale ambiva a un Oscar come miglior attore non protagonista, prima di essere escluso dal cast e sostituito, con le sue scene rigirate da Christopher Plummer. A questo quadro critico si aggiunge la notizia deprimente dei giorni scorsi che riguarda gli incassi del primo film con Spacey uscito dopo lo scandalo molestie: "Billionaire Boys Club" ha incassato poco più di 600 dollari in America e si prepara ad essere un clamoroso flop.