Uno dei (pochissimi) lati positivi dell'isolamento dovuto alla pandemia è il moltiplicarsi delle iniziative online come le reunion dei cast di cult cinematografici e televisivi. Dopo aver raggruppato virtualmente attori e autori de "I Goonies", Josh Gad ci ha riprovato con un altro storico titolo degli anni 80. Il secondo episodio della sua rubrica su YouTube "United Apart" ha visto così ritrovarsi i volti di "Ritorno al futuro", a partire dai mitici Michael J. Fox e Christopher Lloyd, senza dimenticare il regista Robert Zemeckis. Trovate il video completo in fondo all'articolo.

La reunion del cast per beneficenza

Insieme al cineasta e ai due storici interpreti di Marty McFly e Doc Brown, sono apparsi in collegamento anche Lea Thompson (Lorraine Baines, la madre di Marty), Claudia Wells (la fidanzata di Marty Jennifer Parker nel primo film), Elisabeth Shue (Jennifer negli altri due capitoli), Mary Steenburgen (Clara Clayton del terzo film), lo sceneggiatore Bob Gale, il compositore Alan Silvestri e Huey Lewis che per la colonna sonora cantò "The Power of Love" e "Back in Time". L'obiettivo è stato quello di raccogliere fondi per il Center for Disaster Philanthropy, facendo al contempo un bel regalo ai fan della saga che hanno potuto rivedere Marty e Doc nuovamente insieme, anche se solo virtualmente. Non è stata certo la prima volta: solo lo scorso marzo, prima che la pandemia arrivasse in Usa, i due erano apparsi insieme a un evento di beneficenza.

Perché Ritorno al futuro 4 non si farà

"Ritorno al futuro" sbarcò in sala nel 1985 e il successo fu tale che in una manciata di anni uscirono "Ritorno al futuro – Parte II" (1989) e "Ritorno al futuro – Parte III" (1990). Da decenni si parla inevitabilmente di un quarto film, un'ipotesi che alcuni fan caldeggiano ancora. Nonostante il recente abuso di sequel, remake e reboot, prodotti in quantità industriali in questi anni, la saga di Marty McFly non seguirà questa scia. La conferma definitiva è arrivata proprio attraverso questa reunion. Si è scherzato sulle idee per un eventuale ritorno e la Thompson ha ipotizzato un film in cui Marty torna indietro al gennaio 2020 per avvertire il mondo del Covid, ma poi si è tornati seri e lo sceneggiatore Bob Gale ha escluso la possibilità di un "Ritorno al futuro – Parte IV": “Potremmo mostrare Doc e Marty che scoprono che stiamo pensando di fare un altro film di Ritorno al futuro e tornano per impedirci di fare una cosa così folle". "Se avessi avuto un'idea seria da sottoporre a Bob, l'avremmo fatto", ha chiuso il discorso Zemeckis, che al momento ha ben tre film in lavorazione (il fantasy "The Witches" con Anne Hathaway, "The King" con Dwayne Johnson e "Pinocchio") e non ha proprio tempo di pensare alla saga che gli ha già regalato abbonanti soddisfazioni 30 anni fa. I fan se ne dovranno fare una ragione.