Nel 2018 è stato eletto “Uomo più bello del mondo” ma che sia da sempre un sex symbol, ormai, è indubbio. Jason Momoa, 40 anni il 1° agosto, ha iniziato come fotomodello e a lanciarlo nel mondo dello spettacolo è stata la serie “Baywatch”, dove aveva il ruolo di Jason Ioane. Dopo le serie “North Shore”, “Stargate Atlantis” e “Il Trono di Spade”, l’attore ha sfondato anche al cinema grazie al ruolo di Aquaman, personaggio amatissimo dei fumetti e dell’Universo Cinematografico DC. In cantiere ha tante sorprese che faranno la gioia dei suoi fan.

Gli inizi come fotomodello e l'esordio in tv con "Baywatch"

L’attore è nato a Honolulu ma presto si trasferisce a Norwalk, in Iowa, con la madre Coni mentre il padre resterà alle Hawaii. Gli zii surfisti Bryan e Rusty Keaulana gli trasmettono sin da piccolissimo la passione per il loro sport e per il mare in generale così, dopo il liceo, Momoa s’iscrive alla facoltà di Biologia della fauna selvatica all’Università del Colorado. Nel 1998, inizia a lavorare come fotomodello per lo stilista Takeo e l’anno dopo vince il titolo di Modello dell’anno e primeggia in un altro concorso di bellezza maschile alle Hawaii. Tutto ciò lo porta ad essere notato dai produttori di “Baywatch” che lo inseriscono nella serie cult dal 1999 al 2001 dove Momoa ricopre il ruolo del sexy Jason Ioane. La parte lo rende amatissimo in tutto il mondo e, in seguito, lo vedremo anche nei film tv “Baywatch – Matrimonio alle Hawaii” e “Ritorno a Kauai”(2003).

"Il Trono di Spade" e "Conan The Barbarian"

Il primo film al cinema è “Arrivano i Johnson”(2004), di Christopher Erskin mentre in televisione lo vedremo ancora nella serie tv “North Shore”(2004-2005). Dal 2005 al 2009 partecipa alla serie fantascientifica “Stargate Atlantis”, nel ruolo dello specialista soldato Ronon Dex. Tra il 2011 e 2012, invece, è  Khal Drog ne “Il Trono di Spade” ed è sul grande schermo come protagonista assoluto di “Conan The Barbarian”, remake del celebre film del 1982 con Arnold Schwarzenegger. Successivamente, sarà con Sylvester Stallone in “Jimmy Bobo – Bullet to the head”(2012), di Walter Hill e dirigerà e interpreterà il film “Road to Paloma”(2014). Nello stesso anno, sarà nel cast di “Debug”, diretto da David Hewlett e “Wolves”, di Davod Hayter.

Il successo di "Aquaman" e i progetti in cantiere

Tra 2014 e 2015 sarà nella serie “The Red Road” invece nel 2016 comparirà in un breve cameo nei panni di Aquaman in “Batman v Superman: Dawn of Justice”, per la regia di Zack Snyder. Nello stesso anno, è il protagonista della serie Netflix “Frontiera” mentre nel 2017 è di nuovo al cinema con “C’era una volta a Los Angeles”, accanto a Bruce Willis. Momoa sarà ancora Aquaman nel blockbuster della DC “Justice League”(2017), diretto sempre da Zack Snyder e, dopo “Braven – Il coraggioso”(2018), di Lin Peding, è il protagonista assoluto di “Aquaman”, film dedicato interamente all’amatissimo personaggio dei fumetti DC che riesce ad incassare ben 1.148.061.807 dollari. Nel 2020, lo vedremo al cinema nel film “Dune”, diretto da Denis Villeneuve e, attualmente, sta girando anche la serie “See” con  Christian Camargo, Yadira Guevara-Prip e Hera Hilmar. Per vederlo in “Aquaman 2”, invece, dovremo aspettare il 2022.