Un'ondata di nostalgia deve aver invaso il mondo dello spettacolo, dal momento che ormai tutti sono in vena di reboot. Che si tratti di  film, serie tv o show televisivi, la tendenza a riprendere le vecchie glorie del passato sembra non passare mai di moda. Tra i personaggi iconici degli anni addietro ci sono sicuramente le Charlie's Angels, il trio mozzafiato di agenti che lavorano per il misterioso Charlie Townsend, e che sono diventate un cult degli Anni Settanta. Per gli appassionati del genere, non c'è da temere: il nuovo film della "saga" arriverà in America entro novembre 2019 e bisognerà aspettare poco tempo affinché approdi anche in Italia.

Le nuove Charlie's Angels

Dopo le indimenticabili Drew Barrymore, Cameron Diaz e Lucy Liu ecco arrivare un altro trio di indiscutibile fascino sul grande schermo, per di più nel reboot di uno dei film più conosciuti nella storia del cinema. Le Charlie's Angels questa volta avranno i visi celestiali di Kirsten Stewart, la Bella Swan di Twilight, Naomi Scott, reduce dal successo di Aladdin, e la modella Ella Balinska. Al loro fianco, nelle vesti dell'agente Bosley, quello che si potrebbe definire il supervisore dei tre angeli con la pistola, ci sarà Elizabeth Banks, anche regista e sceneggiatrice del film.

Alter ego della Banks, saranno altri due interpreti, ovvero Patrick Stewart e Djimon Hounsou, che svolgeranno il medesimo ruolo, ma in circostanze diverse. Il plot narrativo è sempre lo stesso: le tre agenti dovranno portare a termine delle missioni per conto dell'agenzia investigativa e di sicurezza diretta da Townsend, che stavolta però ha ingrandito i suoi confini, abbracciando una realtà internazionale e coinvolgendo donne da tutto il mondo che, ovviamente, saranno le più coraggiose, qualificate, atletiche e affascinanti che possano aver mai calpestato l'intero pianeta.

Il film non nasce come il solito remake

La regista, ad inizio delle riprese, aveva affermato che il suo intento non era quello di fare un remake, ma di continuare la narrazione dal punto in cui era stata interrotta nella serie originale del 1976. Charlie Townsend è riuscito ad ampliare i suoi orizzonti, creando un'agenzia di spionaggio a livello globale, perché nel corso di questi anni che, immaginariamente, intercorrono dalla serie al "remake", è diventato paurosamente ricco.

Questo è il motivo per cui ci saranno più agenti sparsi per i vari continenti, sebbene il film si concentrerà principalmente sulle missioni di Kirsten Stewart, Naomi Scott e Ella Balinska. Il trio sarà impegnato in un vero e proprio giro attorno al mondo, durante il quale arriveranno in città come Instanbul, Berlino, Amburgo, e l'idea alla base è quella di mostrare un gruppo di donne che collaborano lavorando insieme, unite e indipendenti. Un'occasione ghiotta per sottolineare come le difficoltà delle loro missioni e la capacità di superarle possano renderle naturalmente delle eroine, come molte donne dei nostri giorni.