La foto minacciosa, fiera e spavalda di Beatrix Kiddo nel frame conclusivo di "Kill Bill vol. 2" e un messaggio di "Buon Ringraziamento" per tutti, tranne che per Harvey Weinstein. Non ha mai preso ufficialmente parola sull'argomento, ma Uma Thurman si è lasciata andare proprio nel giorno del Ringraziamento, approfittando del suo spazio su Instagram per fare gli auguri a tutti e per lasciare il suo messaggio sprezzante all'ex Re Mida di Hollywood.

Uma Thurman su Harvey Weinstein

L'attrice parla per la prima volta, ma lascia intendere di avere avuto modo

Buon Ringraziamento a tutti. Sono davvero grato di essere viva, di tutto questo amore e di quelli che hanno il coraggio di restare in piedi per gli altri. Sono stata davvero arrabbiata di recente, per una serie di ragioni, tra queste #metoo, nel caso non si possa capire dal mio volto. Penso fosse importante prendermi del tempo, essere corretta, precisa, giusta per cui buon Ringraziamento a tutti. (Tranne a te Harvey, a te e a tutti i tuoi malvagi cospiratori, sono felice che tutto stia procedendo molto lentamente – perché non meriti neanche una pallottola.) Continuate a seguirmi, Uma Thurman

Toccata pianissimo…

Le parole di Ambra Battilana

Ambra Battilana è tornata sul caso quantificando la somma promessa dal produttore per tacere sulle molestie da lei subite. A La Stampa, Ambra ha ribadito di essere stata molestata dal produttore cinematografico (che avrebbe compiuto abusi o veri e propri stupri almeno su un centinaio di donne dello spettacolo), spiegando inoltre di aver tentato inutilmente di denunciarlo. Frustrata dall'impossibilità di avere giustizia, ha accettato un milione di dollari da Weinstein in cambio del suo silenzio. Oggi si dice pentita di quel gesto e pronta a portare avanti azioni legali contro di lui: "Spero si apra presto il processo, voglio che Weinstein finisca in tribunale. Potrei chiedergli dei soldi già ora, ma non è quello che mi interessa".