Dal 3 luglio sbarca nelle sale “Annabelle 3”, atteso terzo capitolo della saga dedicata alla terrificante bambola del demonio, diretto da Gary Dauberman. Dal 4, invece, troveremo anche “Escape Plan 3 – L’ultima sfida”, con Sylvester Stallone impegnato a salvare la sua compagna in una lotta senza esclusione di colpi; “Due amici”, pellicola d’esordio alla regia di Louis Garrel, del 2015 e, finalmente, arrivata anche nei nostri cinema; “Il segreto di una famiglia”, dramma familiare firmato dall’argentino Pablo Trapero; il thriller psicologico “L’ultima ora”, diretto da Sébastien Marnier e “Restiamo amici”, con protagonisti gli amatissimi Michele Riondino e Alessandro Roja.

“Annabelle 3”

I demonologi Ed e Lorraine Warren sono vogliono impedire a tutti i costi ad Annabelle di continuare a seminare il caos, portano la bambola posseduta nella stanza dei manufatti chiusa a chiave della loro casa, mettendola “al sicuro” dietro un vetro consacrato e ottenendo la santa benedizione di un sacerdote. Ma li attende una spietata notte di orrore, quando Annabelle risveglia gli spiriti maligni nella stanza, pronti a mettere gli occhi su un nuovo bersaglio: Judy, la figlia di dieci anni dei Warren e le sue amiche.

“Escape Plan 3 – L’ultima sfida”

Il coraggioso esperto di sicurezza Ray Breslin e il suo fidato Trent DeRosa devono unire tutte le loro forze, insieme allo scaltro Hush, per salvare un membro del loro team, Abigail Ross, tenuta prigioniera in un penitenziario conosciuto come Prigione del Diavolo, dal quale nessuno è mai riuscito a fuggire. Allo stesso tempo, dovranno riuscire a portare a casa anche la fidanzata del maestro di arti marziali Shen Lo. La situazione peggiorerà quando sul cammino di Breslin tornerà una sua vecchia conoscenza in cerca di vendetta.

“Due amici”

Clément è un uomo fragile e ossessivo che lavora come comparsa al cinema e ama follemente Mona, cameriera in un bar della Gare du Nord. Clément vorrebbe trattenerla a Parigi ma Mona ha un treno da prendere ogni sera. Detenuta in semilibertà, la ragazza nasconde il suo segreto e rifiuta i suoi inviti. A convincerla ci prova Abel, benzinaio col vizio della poesia, venuto in soccorso dell'amico. Deciso a impedirle il ritorno, Abel la costringe a terra e a un chiarimento con Clément. La disperazione di aver perso il treno e mancato il rientro al penitenziario stempera presto dentro una notte parigina e un tragicomico ménage à trois tragicomico.

“Il segreto di una famiglia”

La giovane Eugenia, dopo molti anni di assenza e a seguito della morte di suo padre, torna a La Quietud, la tenuta di famiglia vicino a Buenos Aires, dove ritrova la madre e la sorella. Le tre donne sono costrette ad affrontare i traumi emotivi e gli oscuri segreti del passato che hanno condiviso sullo sfondo della dittatura militare. Emergono rancori sopiti da tempo e gelosie, il tutto amplificato dall’inquietante somiglianza fisica tra le due sorelle, che scoprono di avere più cose in comune di quanto avessero mai pensato.

“L’ultima ora”

Al Collegio Saint Joseph, un giorno, un professore si getta dalla finestra sotto gli occhi atterriti degli studenti. Il supplente chiamato a sostituirlo, Pierre, nota da subito qualcosa di strano nella sua classe: un gruppo di sei alunni, molto uniti e dotati di un’incredibile intelligenza precoce, ha un atteggiamento ostile verso chiunque e sembra stia preparando un piano misterioso. Pierre inizia a essere ossessionato da questi sei adolescenti, fino ad essere risucchiato nel loro gioco sinistro.

“Restiamo amici”

Alessandro è un pediatra di 40 anni, vedovo, che vive con il figlio Giacomo. Da quando ha perso la moglie conduce una vita monotona e ritirata, ma un giorno riceve una telefonata dal Brasile dall’amico Luigi, che gli chiede di raggiungerlo immediatamente. Alessandro parte subito ma una volta lì scopre che l'allarme lanciato è una menzogna e che in realtà Luigi ha architettato uno stratagemma per impossessarsi di 3 milioni di euro. Il padre gli ha appena lasciato una grossa eredità vincolata, destinata a un nipote. Luigi però non ha figli ma ha escogitato un piano, secondo lui, perfetto.