Venom”, lo spin-off sul simbionte targato Marvel con protagonista Tom  Hardy, finalmente arriva nelle sale per la gioia di tutti i fan italiani. Al cinema, però, ci saranno anche il drammatico “Il Bene Mio”, con Sergio Rubini; il profondo “L’albero dei frutti selvatici” del pluripremiato regista turco Nuri Bilge Ceylan; la commedia “Non è vero ma ci credo” con la coppia formata da Nunzio e Paolo e la partecipazione di Maurizio Mattioli; il documentario “Papa Francesco – Un uomo di parola”, del grande Wim Wenders; il film d’animazione “Smallfoot – Il mio amico delle nevi”, con un cast di doppiatori italiani e stranieri da urlo; il thriller americano “The Domestics”, ambientato in un futuro distopico dove la società è divisa in bande rivali e “Un nemico che ti vuole bene”, con Diego Abatantuono e Antonio Folletto.

“Venom”

Il giornalista Eddie Brock vuole svelare a tutti i costi gli esperimenti illegare di Carlton Drake, il famigerato fondatore della Life Foundation. Mentre investiga su uno di questi, Eddie viene contaminato da un organismo simbiontico che gli infonde forza e potere sovrumani, dandogli sensazioni inebrianti e mai provate prima. Presto, però, sarà totalmente controllato da questa nuova e oscura creatura, chiamata Venom.

“Il Bene Mio”

Elia è l’ultimo abitante di Provvidenza, un paese distrutto da un terremoto avvenuto 10 anni prima. L’uomo rifiuta di trasferirsi nel paese vicino e, anche grazie all’aiuto del suo vecchio amico Gesualdo, cerca di tenere vivo il ricordo del suo borgo. Quando il Sindaco gli intima di abbandonare Provvidenza, Elia sembrerebbe quasi convincersi, fino a quando, nascosta tra le macerie della scuola dove perse la vita sua moglie, incontra Noor, una donna in fuga. Sarà proprio questo incontro, insieme al desiderio di continuare a custodire la memoria di Provvidenza, a mettere Elia di fronte a una inesorabile scelta.

“L’albero dei frutti selvatici”

Il giovane Sinan è un appassionato di letteratura e, sin da quando era bambino, ha sempre desiderato diventare scrittore. Di ritorno nel suo villaggio natale in Anatolia, si impegna anima e corpo a raccogliere il denaro di cui ha bisogno per essere pubblicato, ma i debiti del padre finiscono per raggiungerlo.

“Non è vero ma ci credo”

Nunzio e Paolo sono amici sin dall’infanzia ma il loro sodalizio ha prodotto sempre e solo una serie di business falliti finanziati dalle rispettive mogli, che adesso minacciano di sbatterli fuori di casa. I due cercano il riscatto aprendo un ristorante vegetariano ma, per compiacere un critico culinario da cui dipendono i loro destini, si trovano di fronte alla necessità di trasformare il locale in una bisteccheria. Vegetariani convinti, gli amici non hanno alcuna intenzione di mettersi davvero a cucinare animali. Possono bistecche vegetali essere spacciate per vera carne? È l’inizio di una spirale di eventi esilaranti.

“Papa Francesco – Un uomo di parola”

Dopo la partecipazione di Bergoglio nel ruolo di se stesso al film "Beyond the Sun", della regista Graciela Rodriguez, arriva il primo film documentario sulla vita del pontefice argentino. Come pubblicamente annunciato dall'agenzia SIR (Servizio Informazione Religiosa), la produzione cinematografica si intitolerà "Pope Francis. A man of his words" ("Papa Francesco. Un uomo di parola"). A diriferla è Wim Wenders e il progetto, condiviso con mons. Dario E. Viganò, prefetto della Segreteria per la comunicazione della Santa Sede, vede Jorge Mario Bergoglio, divenuto il 266° Papa della Chiesa Cattolica col nome di Francesco I, raccontare la sua storia direttamente al pubblico. Nel documentario Francesco affronta alcuni temi che gli stanno particolarmente a cuore, come l'ecologia, le migrazioni, il consumismo e la giustizia sociale.

“Smallfoot – Il mio amico delle nevi”

Migo è un giovane e brillante Yeti che vive in un villaggio con il padre, gli amici e un severo Capo. Migo vuole dimostrare ai suoi simili l’esistenza degli esseri umani, anche se lui stesso non ne ha mai incontrato uno L’occasione gli capiterà quando s’imbatte nel giovane Percy ma ciò getterà anche in subbuglio la sua semplice e tranquilla comunità, di fronte a ciò che potrebbe esserci nel mondo, al di là del loro villaggio innevato, il tutto in una briosa storia sull'amicizia, il coraggio e la gioia della scoperta.

“The Domestiscs”

Nina e Mike sono due ragazzi che, in un terrificante mondo post-apocalittico abitato da violente gang divise in fazioni, viaggiano attraverso il paese, desolato e senza legge, in cerca di salvezza. Dopo un terribile cataclisma pochi sono sopravvissuti, le città sono state abbandonate e i gruppi di superstiti si sono organizzati in bande in lotta tra loro. Ogni fazione rappresenta una specie di “incubo americano” e i loro membri non si fermano davanti a nulla, con il predominio come unico obiettivo.

“Un nemico che ti vuole bene”

Il tranquillo professor Enzo Stefanelli, in una notte qualunque di pioggia, si ritrova a salvare la vita a Salvatore, un giovane ferito da un'arma da fuoco. In cambio l'uomo, un killer di professione, gli promette di trovare e uccidere un suo nemico. Anche se Enzo insiste nell'affermare di non avere un nemico, il giovane si mette a cercarne uno, creando il caos nella vita del professore. Dapprima scettico, finalmente Enzo apre gli occhi sulla sua vita e sulle persone che lo circondano e a trovare, forse, il suo vero nemico.