L’anno scorso ha fatto sognare l’Italia portando a casa l’Oscar per il Miglior film straniero con “La grande bellezza”, ma anche il Golden Globe, il BAFTA, quattro European Film Awards, nove David di Donatello, cinque Nastri d'Argento e numerosi altri premi internazionali. Quest’anno, Paolo Sorrentino porterà nelle sale “Youth – La giovinezza”, la sua nuova pellicola che probabilmente approderà al Festival di Cannes e che fonde, grazie al lavoro e alla vita condotta dai protagonisti, temi come la passione per la musica, per il cinema e anche il rapporto padre/figli. Naturalmente, dopo il grande successo del film che ha incantato e convinto l’Academy, il regista napoletano non poteva non fare le cose in grande e, infatti, per questo suo film in lingua inglese – il secondo dopo lo straordinario “This Must Be The Place”, col fenomenale Sean Penn – Sorrentino ha assoldato divi pluripremiati come Michael Caine, Rachel Weisz, Harvey Keitel, Paul Dano e Jane Fonda e il potenziale bis di successo de “La grande bellezza” è sicuro, almeno per quanto riguarda il box office.

Le prime immagini e il confronto con “La grande bellezza”

Le riprese sono sta effettuate, principalmente, a Flims e Davos in Svizzera, con alcune scene girate in Italia (Roma e Venezia) e Regno Unito (Londra). Oggi è stato rilasciato il primo teaser trailer che si apre con la veduta di un albergo alpino, lo Schatzalp Hotel di Davos, lo stesso de “La montagna incantata”, famosa opera di Thomas Mann, poi notiamo l’attrice romena Madalina Ghenea che cammina con una coroncina in testa e immersa nell'elegante piscina dell'hotel mentre sul bordo ci sono i protagonisti principali Caine e Keitel. Il teaser trailer si chiude con Caine che dice: "Tu hai ragione. Io capisco solo la musica”, ma possiamo già vedere che lo stile registico di Sorrentino non si è distaccato molto da quello usato ne “La grande bellezza”, con una fotografia da brividi, grandi primi piani, colori vividi, intense panoramiche, immagini poetiche di grandissimo impatto visivo ed emotivo. Il tutto è incorniciato dal misterioso e magnetico brano “Just (After the Song of Songs)” di David Lang.  Il film è prodotto da Nicola Giuliano, Francesca Cima e Carlotta Calori e co-prodotto da Indigo Film, Pathé, Bis Films, RSI, C-Film, Number 9 Films e Medusa Film. L'uscita del film nelle sale cinematografiche è stata fissata per il 21 maggio 2015, a due anni esatti dalla release de “La grande bellezza”.

 

La trama

Fred Ballinger è un anziano direttore d'orchestra  che ora risiede in vacanza sulle Alpi svizzere con la figlia Leda e l'amico Mick, vecchio regista ancora in attività. I due amici si trovano a pensare insieme al futuro, osservando con curiosità le vite dei propri figli e degli ospiti dell'hotel in cui risiedono. Mick trova delle difficoltà nel portare a termine quella che sarà il suo ultimo film, mentre Fred si è ritirato dalle scene ormai da molti anni. Tuttavia, c'è ancora qualcuno che vuole ascoltare le sue sinfonie. Infatti, da Londra arriva un emissario della regina Elisabetta, che lo invita a dirigere un concerto a Buckingham Palace in occasione del compleanno del principe Filippo.

Un cast ricco di premi Oscar

Il cast è semplicemente sensazionale e ricco di premi Oscar. Michael Caine, vincitore di due premi Oscar, è Fred Ballinger. Negli ultimi anni, l’attore è stato protagonista di grandi blockbuster, tutti diretti dall’amico regista Christopher Nolan, come la saga de “Il cavaliere oscuro”, “Inception” e “Interstellar” e, recentemente, l’abbiamo visto anche in “Kingsman – Secret Service”, di Matthew Vaughn. Gli altri stellari componenti del cast sono: Harvey Keitel e Jane Fonda. Il primo, indimenticabile in “Bugsy”, di Barry Levinson e attore in film cult come “Pulp Fiction”, “Le iene” e “Thelma & Louise” sarà la spalla di Caine mentre Jane Fonda, premiata due volte con l’Oscar, avrà un ruolo chiave nella pellicola. Il giovane Paul Dano (Mick Boyle), classe 1984, dopo aver preso parte a varie produzioni indipendenti, nel 2006 entra nel cast di “Fast Food Nation”, di Richard Linklater e “Little Miss Sunshine” di Jonathan Dayton e Valerie Faris. Da allora non si è mai più fermato, prendendo parte a grandi pellicole come “Il petroliere”, “Looper” e “12 anni schiavo”. Rachel Weisz è Leda Ballinger. L’attrice ha raggiunto la popolarità grazie al ruolo di Evelyn "Evy" Carnahan-O'Connell ne “La mummia” e ha vinto, nel 2006, il Golden Globe e il premio Oscar come Migliore attrice non protagonista per il suo ruolo in “The Constant Gardener – La cospirazione”, per la regia di Fernando Meirelles. Gli altri bravissimi attori che completano il cast sono: Ed Stoppard (Julian), Tom Lipinski (Lo scrittore innamorato), Madalina Diana Ghenea (Miss Universo), Alex MacQueen (L’emissario della regina), Emilia Jones (Frances) e Chloe Pirrie (La scrittrice).