Trionfa al box office del fine settimana dal 10 al 13 gennaio 2019, la commedia italiana Non ci resta che il crimine, di Massimiliano Bruno, con Alessandro Gassmann, Marco Giallini, Edoardo Leo, Gianmarco Tognazzi e Ilenia Pastorelli, premio David di Donatello per il film di Gabriele Mainetti, Lo chiamavano Jeeg Robot. La sceneggiatura, come per Jeeg, è di Nicola Guaglianone, che negli ultimi anni ha firmato grandi successi cinematografici come Indivisibili, L'ora legale, Sono tornato e il più recente (campione di incassi) La befana vien di notte con Paola Cortellesi. Prima posizione tra i film più visti del week end con un incasso totale di quasi 2 milioni di euro e grande accoglienza nelle sale, per un cast che sin da subito ha lasciato sperare in guadagni che fossero all'altezza dei suoi attori.

Secondo posto per il supereroe acquatico Aquaman, di James Wan con Jason Momoa, che ha guadagnato ancora 1,8 milioni e ha raggiunto quasi 9 milioni in due settimane di programmazione. Il terzo posto è del nuovo film di animazione Disney, Ralph Spacca-Internet, per la regia di Rich Moore e Phil Johnston, che ha totalizzato 1,7 milioni e sfiorato i 9 milioni in due settimane. Ralph, come quasi tutta la programmazione animata Disney e Pixar, fa parte di quella folta schiera di lungometraggi animati che ormai da tempo trovano spesso la loro fortuna al box office italiano.

Non si arresta il percorso in salita di Bohemian Rhapsody, sull'onda dei numerosi premi vinti ai Golden Globe 2019, e dopo quasi due mesi di programmazione, arriva a toccare i 25 milioni di euro. Si difende anche il biopic su Vincent Van Gogh, interpretato da William Dafoe, che aggiunge un milione di incassi dello scorso weekend al milione e mezzo delle altre due settimane, per un totale di due milioni e mezzo. Sesta posizione per City of Lies con Johnny Depp, l'atteso noir tratto dalle storie vere delle indagini sugli omicidi di fine anni novanta delle due star del rap Tupac Shakur e Notorius B.I.G., che ottiene un incasso di 724 mila euro. Completano la classifica, tre film italiani, ovvero La Befana vien di notte, Moschettieri del Re e Attenti al Gorilla. a chiusura, Vice – L'uomo nell'ombra.