Il 13 febbraio esce nelle nostre sale “La paranza dei bambini”, il film di Claudio Giovannesi basato sull’omonimo romanzo di Roberto Saviano e presentato in concorso al Festival di Berlino 2019. Il 14, invece, troveremo “Alita: Angelo della Battaglia”, l’atteso fantasy diretto da Robert Rodriguez e prodotto da James Cameron; l’horror “Crucifixion: Il Male è stato invocato”, basato sulla storia vera dell’esorcismo e della crocifissione di una suora rumena; le commedie romantiche “La vita in un attimo” e “Un valzer tra gli scaffali”; il musical tutto italiano “Un’Avventura”, con Michele Riondino e Laura Chiatti che cantano e ballano sulle note dei successi di Mogol e Battisti e il controverso “Ognuno ha diritto ad amare – Touch Me Not”, film vincitore dell’Orso d’Oro al Festival di Berlino 2018.

“La paranza dei bambini”

Il film è ambientato nella Napoli del 2018, nel Rione Sanità. I protagonisti sono sei quindicenni – Nicola, Tyson, Biscottino, Lollipop, O’Russ, Briatò – desiderosi di fare soldi, comprare abiti firmati e scooter nuovi. I sei amici giocano con le armi e iniziano una corsa al potere nel quartiere, con l'illusione di portarvi giustizia. Legati come fratelli, non temono il carcere né la morte, ma la loro vita criminale li porterà ad una scelta irreversibile: il sacrificio dell'amore e dell’amicizia.

“Alita: Angelo della Battaglia”

La pellicola è ambientata in un mondo post-apocalittico del 26esimo secolo. Alita è una giovane cyborg, con cervello umano, che viene scoperto in un deposito di rottami dal dottor Daisuke Ido. Senza alcun ricordo della sua vita precedente, fatta eccezione per l'incredibile addestramento nelle arti marziali memorizzato dal suo corpo, Alita diventa una spietata cacciatrice di taglie, sulle tracce dei peggiori criminali del mondo.

“Crucifixion – Il Male è stato invocato”

Nicole Rawlins, una giovane giornalista americana, decide di esaminare il caso di un prete arrestato in Romania per aver ucciso suor Adelina Marinescu durante un esorcismo. La donna  incontra Padre Corogeanu che le dà un quadro più completo della notte dell'esorcismo e le svela che l'interruzione dell’esorcismo da parte del vescovo abbia bloccato il processo di redenzione, dando al demone il potere di prendersi la vita della Sorella. Questo scatenerà una serie di inspiegabili eventi e strani fenomeni.

“La vita in un attimo”

Il film segue la travolgente storia d'amore di Will e Abby e, man mano che il loro rapporto va avanti, il destino li legherà a Dylan, una giovane problematica che cerca di sfuggire al proprio dolore; Irwin, che cresce la figlia di suo figlio in un mondo pieno di pericoli; al signor Saccione, ricco proprietario terriero spagnolo, al suo braccio destro Javier, che gestisce la piantagione e alla famiglia di Javier, Isabelle e Rodrigo in maniera profonda o superficiale, banale o eccezionale.

“Un valzer tra gli scaffali”

Christian, ex muratore dal passato difficile, trova un nuovo lavoro presso un grande supermercato in una cittadina della Germania dell’Est. Timido e riservato, il suo aspetto non sembra corrispondere all’ aggressività dei tatuaggi che ha sul collo e sulle braccia e che il nuovo camice da scaffalista riesce malamente a coprire. Ma i suoi responsabili e colleghi capiscono che si tratta di un bravo ragazzo e il primo a rendersene conto è Bruno, il suo referente alle bevande, che lo  prende sotto la sua ala protettrice; poi ci sono Rudi, il responsabile dell’ ipermercato; il pazzo Klaus; lo sfegatato scacchista Jurgen; la fumatrice incallita Irina; il pragmatico Norbert e la bella Marion, l’addetta ai dolciumi di cui Christian è perdutamente innamorato. Marion non è insensibile al “novellino” ma è sposata, per di più con un uomo che la maltratta. A poco a poco, Christian riuscirà a fare breccia nel suo cuore fino a quando, dopo una sera di festa, Marion scompare nel nulla, lasciando il giovane nella disperazione più totale.

“Un’Avventura”

Marco Danieli ci riporta ai mitici anni ’70, raccontando, sulle note delle canzoni scritte da Lucio Battisti e Mogol, la storia d’amore tra Matteo e Francesca, due giovani che scoprono l’amore, si perdono, si ritrovano, si rincorrono, ognuno inseguendo il proprio sogno. Lei vuole essere una donna libera, lui vuole diventare un musicista. Francesca gira il mondo per 5 anni, mentre Matteo rimane a scrivere le sue canzoni d’amore. Quando Francesca ritorna porta con sé il vento di cambiamento degli anni ‘70, fatto di emancipazione, progresso ed evasione. I due si ritrovano e il loro amore rinasce più forte di prima.

“Ognuno ha diritto ad amare – Touch Me Not”

Il film segue i percorsi emotivi di Laura, Tudor, Christian e di altri personaggi lanciando uno sguardo enormemente empatico sulle loro vite. Sul confine tra realtà e finzione, desiderosi di trovare una forma di intimità ma allo stesso tempo terrorizzati da essa, i protagonisti sono al lavoro su se stessi per superare vecchi schemi mentali, tabù e meccanismi di difesa, per trovarsi finalmente liberi dalle proprie paure.