Si è conclusa anche questa 73sima edizione dei Golden Globe, tenutasi al Beverly Hilton Hotel di Los Angeles e presentata dal comico britannico Ricky Gervais. I premiati di quest’anno sono stati “Revenant – Redivivo”, di Alejandro González Iñárritu e “Sopravvissuto – The Martian”, di Ridley Scott. Il regista messicano – reduce da un 2015 che l’ha visto protagonista assoluto dei Golden Globe e degli Oscar con “Birdman” – ha portato a casa i premi come Miglior film drammatico, Miglior regista e Miglior attore in un film drammatico, andato a Leonardo DiCaprio; Scott è stato premiato per il Miglior film commedia o musicale e per il Miglior attore in un film commedia o musicale, assegnato a Matt Damon. Alla bella Jennifer Lawrence è andato il premio come Migliore attrice in un film commedia o musicale per il film “Joy”, mentre Brie Larson ha vinto quello come Migliore attrice in un film drammatico. La migliore attrice non protagonista è stata Kate Winslet, per “Steve Jobs”, mentre a ritirare la statuetta come Miglior attore non protagonista è stato, a sorpresa, il mitico Sylvester Stallone per “Creed – Nato per combattere”.

Il trionfo di Ennio Morricone e di “Inside Out”.

Il nostro Ennio Morricone ci ha fatto sognare di nuovo portando a casa il premio per la Migliore colonna sonora per “The Hateful Eight”, invece Sam Smith ha vinto il Golden Globe per la Migliore canzone originale con “Writing’s on the Wall” da “SPECTRE”. La Migliore sceneggiatura è quella di Aaron Sorkin, per "Steve Jobs" e pochi dubbi c’erano per il Miglior film d’animazione, infatti “Inside Out” ha stracciato la concorrenza. Il premio come Miglior film straniero è andato a “Il figlio di Saul”, del regista ungherese László Nemes. Lo straordinario Denzel Washington, invece, ha ritirato un premio speciale alla carriera. A bocca asciutta il favorito “Carol”, con Cate Blanchett. Sul fronte televisivo, la Migliore serie drammatica è stata “Mr. Robot” mentre il premio per la Miglior mini-serie o film per la televisione è stato assegnato a “Wolf Hall”. Gli attori premiati sono stati: Taraji P. Henson (“Empire”), Jon Hamm (“Mad Men”), Maura Tierney (“The Affair”), Oscar Isaac (“Show Me A Hero”), l’eccentrica Lady Gaga (“American Horror Story Hotel”). Di seguito, la lista di tutti i premi.

Miglior film drammatico.

Revenant – Redivivo, regia di Alejandro González Iñárritu

Miglior film commedia o musicale.

Sopravvissuto – The Martian, regia di Ridley Scott

Miglior regista.

Alejandro González Iñárritu per Revenant – Redivivo

Migliore attrice in un film drammatico.

Brie Larson per Room

Miglior attore in un film drammatico.

Leonardo DiCaprio per Revenant – Redivivo

Migliore attrice in un film commedia o musicale.

Jennifer Lawrence per Joy

Miglior attore in un film commedia o musicale.

Matt Damon per Sopravvissuto – The Martian

Miglior film d’animazione.

Inside Out

Miglior film straniero.

Il figlio di Saul (Salu fia), regia di László Nemes (Ungheria)

Migliore attrice non protagonista.

Kate Winslet per Steve Jobs

Miglior attore non protagonista.

Sylvester Stallone per Creed – Nato per combattere

Migliore sceneggiatura.

Aaron Sorkin per Steve Jobs

Migliore colonna sonora originale.

Ennio Morricone per The Hateful Eight

Migliore canzone originale.

Writing’s on the Wall (Sam Smith, Jimmy Napes) da Spectre

Miglior serie drammatica.

Mr. Robot

Migliore attrice in una serie drammatica.

Taraji P. Henson per Empire

Miglior attore in una serie drammatica.

Jon Hamm per Mad Men

Miglior serie commedia o musicale.

Mozart in the Jungle

Migliore attrice in una serie commedia o musicale.

Rachel Bloom per Crazy Ex-Girlfriend

Miglior attore in una serie commedia o musicale.

Gael Garcia Bernal per Mozart in the Jungle

Miglior mini-serie o film per la televisione.

Wolf Hall

Migliore attrice in una mini-serie o film per la televisione.

Lady Gaga per American Horror Story Hotel

Miglior attore in una mini-serie o film per la televisione.

Oscar Isaac per Show Me a Hero

Migliore attrice non protagonista in una serie, mini-serie o film per la televisione.

Maura Tierney per The Affair

Miglior attore non protagonista in una serie, mini-serie o film per la televisione.

Christian Slater per Mr. Robot