Il cinema italiano conquista il box office, come non accadeva da molto tempo. È infatti tutto tricolore il podio dello scorso weekend, che vede come campione di incassi "Benedetta Follia" di Carlo Verdone. La commedia interpretata dallo stesso Verdone e da Ilenia Pastorelli è alla seconda settimana di programmazione ed è seguita da "Il Vegetale", che invece è all'esordio al botteghino. Al terzo posto troviamo "Ella & John – The Leisure Seeker": un film in lingua inglese con Helen Mirren e Donald Sutherland, è vero, ma la produzione è divisa tra Italia e Francia e il regista è il nostro Paolo Virzì.

Vittoria per la commedia italiana

Non si parla, sia ben chiaro, di numeri sconvolgenti. "Benedetta follia" di Verdone conquista circa di 2 milioni (arrivando a un totale di 6,3), mentre "Il Vegetale" porta a casa poco meno di 1 milione e mezzo, contro gli 1,2 milioni conquistati da "Ella & John". Ma vedere tre film nostrani ai primi tre posti è una vera rarità. Al contempo va segnalato il dominio di un genere, la commedia all'italiana, ma quella lontana dalla comicità più scanzonata e triviale: la comedy d'autore (Verdone), quella che cerca anche una riflessione sul presente ("Il Vegetale"), quella dolceamara mescolata al dramma ("Ella & John").

Promosso con riserva l'esordio di Fabio Rovazzi

Merita un discorso a parte "Il Vegetale", che segna il debutto di Fabio Rovazzi al cinema. Dopo una pessima partenza al giovedì, il film si è ripreso nel fine settimana. Il fenomeno musicale e web è dunque promosso con riserva: non si tratta decisamente del nuovo Checco Zalone (nonostante la presenza del medesimo regista, Gennaro Nunziante) e i prossimi giorni saranno decisivi per capire dove riuscirà ad arrivare in termini di incassi.

Il box office del weekend

Ecco tutti i dati del box office. Il primo film non italiano in top 10 è "L'ora più buia", pellicola storica su Winston Churchill che ha già regalato un Golden Globe e un Sag Award a Gary Oldman. Tengono benissimo "Jumanji" e "Coco", mentre è partito maluccio l'horror "Insidious 4".

1. Benedetta follia di Carlo Verdone: € 2.061.720 (totale: 6.365.278)
2. Il Vegetale di Gennaro Nunziante: € 1.447.353 (totale: 1.447.353)
3. Ella & John – The Leisure Seeker di Paolo Virzì: € 1.225.203 (totale: 1.225.203)
4. L'ora più buia di Joe Wright: € 1.194.382 (totale: 1.194.382)
5. Jumanji: Benvenuti nella giungla di Jake Kasdan: € 902.422 (totale: 9.018.034)
6. Insidious 4: L'ultima chiave di Adam Robitel: € 744.953 (totale: 744.953)
7. Coco di Lee Unkrich, Adrian Molina: € 683.114 (totale: 10.165.016)
8. Tre manifesti a Ebbing, Missouri di Martin McDonagh: € 675.735 (totale: 1.797.627)
9. Wonder di Stephen Chbosky: € 599.419 (totale: 11.239.258)
10. Come un gatto in tangenziale di Riccardo Milani € 539.790 (totale: 8.827.230)